Mara Maionchi/ “Mi diverto sempre quando c’è da tirar fuori un artista” (Top Dieci)

- Emanuele Ambrosio

Mara Maionchi tra i concorrenti di “Top Dieci” di Carlo Conti su Raiuno rivela: “il lavoro nel mondo musicale è completamente cambiato”

Mara Maionchi
Mara Maionchi nella giuria di X Factor 13

Mara Maionchi tra i concorrenti della seconda puntata di “Top Dieci“, il programma di successo condotto da Carlo Conti su Raiuno. La produttrice discografica è pronta a mettersi in gioco insieme a Gigi D’Alessio ed Elettra Lamborghini contro la squadra di Nino Frassica, Diletta Leotta e Cristiano Malgioglio. Dopo diversi anni trascorsi nella giuria di X Factor quest’anno la Maionchi non è stata confermata, una decisione che ha in parta spiazzato il pubblico del talent show di Sky Uno. Del resto la musica è cambiata e continua a farlo proprio come ha raccontato la Maionchi durante un’intervista rilasciata a Senza filtro: “è difficile parlare oggi di cultura del lavoro perché il lavoro nel mondo musicale è completamente cambiato. Una volta c’erano le grandi case discografiche in cui si entrava a lavorare e ognuno faceva la sua parte, oggi i gruppi di lavoro si sono trasformati”. Un cambiamento legato ai tempi moderni che si discosta dall’organizzazione di decenni fa quando “la musica veniva sezionata e ognuno faceva la sua piccola parte” precisa la Maionchi. La rivoluzione apportata da internet e poco dopo dai social ha stravolto anche il mondo della musica e i supporti audio come precisa la produttrice discografica: “il disco in sé è svanito, è difficile vendere la parte registrata, si scarica tutto dal web. La musica si è fatta liquida, fisicamente non la maneggiamo più e per i prossimi anni credo continuerà ad essere immateriale”.

Mara Maionchi: “La canzone è tutto e lo sarà sempre”

Non solo personaggio televisivo e giudice di X Factor, Mara Maionchi è prima di tutto una talent scout e una produttrice discografica. In realtà a questo lavoro ci è arrivata quasi per caso visto che durante l’intervista rilasciata a Senza Filtro ha raccontato: “ho iniziato a lavorare nel ’59 per un’azienda di spedizioni internazionali, figuriamoci. Nella musica sono arrivata nel ’67 ma facendo tutt’altro, entrai nella segreteria di un ufficio stampa e lavoravo sugli artisti come sul prodotto disco come su qualsiasi altro tassello della filiera”. Poi nel tempo la Maionchi ha “fatto suo” il mestiere scoprendo artisti del calibro di Gianna Nannini e Tiziano Ferro giusto per citarne due. Una cosa è certa, la Maionchi ancora oggi continua ad andare a caccia di talenti come ha dichiarato: “giovani o meno giovani, classici o contemporanei, io mi diverto sempre quando c’è da tirar fuori un artista”. Tra le ultime scoperte ci sono il rapper Anastasio e Enrico Nigiotti, ex Amici, che quest’anno hanno gareggiato al Festival di Sanremo 2020 e di cui è molto fiera. Per la Maionchi, infatti, la cosa più importante ancora oggi nel mondo della musica resta la canzone: “ è tutto e lo sarà sempre, la canzone chiede coerenza e la chiederà sempre”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA