Mara Maionchi/ “Perché mi piace ancora? Meccanismo forte!” (X Factor 2019)

- Valentina Gambino

Mara Maionchi, X Factor 2019: “Se mi stanco mai di lavorare? Mai. È una delle cose che mi piace fare di più ancora oggi”

X Factor 13
Mara Maionchi a X Factor 13 (ph. Sky)

Mara Maionchi torna in pista anche stasera, con la semifinale di X Factor 2019. Dopo avere smentito abbondantemente di seguire le indicazioni degli autori tramite auricolare (contraddicendo sia Morgan che Mika), la discografica festeggia 60 anni di carriera sul palcoscenico del talent show in onda su SkyUno. Nessuna intenzione di ritirarsi, così come racconta intervistata da VanityFair: “Se mi stanco mai di lavorare? Mai. È una delle cose che mi piace fare di più ancora oggi. Mi dà un senso di indipendenza che va oltre il denaro. Ho sempre amato questa parte della mia vita, anche quando facevo lavori meno gratificanti, mi piaceva l’idea dell’impegno, del fare, è un modo per sentirsi parte del mondo. Il lavoro ti aiuta a vivere meglio”. A casa infatti, dice di annoiarsi: “Cosa farei a casa tutto il giorno? Non so ricamare, non so cucire. I nipoti li vedo, sì. Però non basta”. Il suo è sempre stato uno spirito indipendente: “Sì, tante mie amiche sono passate dalla famiglia al marito, io no. A 18 anni mio padre venne da me e mi disse: visto che non c’è nessun matrimonio in vista, qua non si può stare senza fare niente, o studi o lavori. Non ero così portata per lo studio, quindi mi trovai un lavoro. Poi nel ’61 sono venuta a Milano, vivevo con mia sorella e la aiutavo con le sue tre bambine”.

Mara Maionchi: “Cretina sì, pensavo di essere giovane in eterno, e anche oggi mi sembra di avere tutto il tempo che voglio…”

I genitori di Mara Maionchi erano di larghe vedute: “Sì, molto. Non mi giudicavano male per il fatto che non fossi sposata, Salerno l’ho sposato a 35 anni, tardi per l’epoca. Erano solo dispiaciuti. Dicevano: ma insomma, poi quando noi non ci saremo più, tu cosa fai, resti sola. Un marito era una forma di sicurezza affettiva, secondo loro”, racconta intervistata sempre da VanityFair. Poi svela per quale motivo non si è sposata prima: “Avevo avuto qualche moroso, ma mai nessuno che mi avesse fatto venire voglia di matrimonio. E forse ero un po’ cretina, come oggi del resto, ho mantenuto la linea. Cretina sì, pensavo di essere giovane in eterno, e anche oggi mi sembra di avere tutto il tempo che voglio. Ma quando mi rendo conto che non ce l’ho, perché magari spunta qualche acciacco, allora mi viene un magone tremendo. Sono i momenti in cui rientro nella realtà. Per il resto no, vado avanti, continuo a fare tardi la sera con le amiche”. Di seguito conclude parlando di X Factor: “Che cosa mi piace dopo tutto questo tempo? Il meccanismo è forte. Sono usciti tanti talenti, come Mengoni, Francesca Michielin, i Maneskin”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA