Mara Venier piange per gobbista morta per Covid/ “Ciao Carmela, siamo disperati…”

- Silvana Palazzo

Mara Venier piange a Domenica In per la gobbista morta per Covid: “Ciao Carmela, siamo tutti disperati”, ha detto la conduttrice che ha raccontato anche dei retroscena sul loro legame

mara venier piange collega domenica in 640x300
Mara Venier piange a Domenica In

Mara Venier in lacrime per la morte di una collaboratrice di Domenica In. La conduttrice ha cominciato la puntata proprio ricordando la donna, morta per Covid. «Non so da che parte cominciare, ma oggi questo studio è infinitamente triste. Lo siamo tutti, perché una nostra collega, un’amica, una persona a cui volevamo molto bene, è venuta a mancare per il Covid». Aveva poco più di 50 anni, ha ricordato Mara Venier, spiegando che tutti hanno creduto fino alla fine che potesse farcela, ma così non è stato purtroppo. Nel parlarne si è lasciata andare alle lacrime. «Non era solo la gobbista di Mara Venier, era molto di più per me», ha detto per poi scoppiare a piangere.

«È stata sempre davanti a me in tutte le trasmissioni, era il mio punto di riferimento e capiva al volo ciò di cui avessi bisogno. Era la più brava, ma anche una persona meravigliosa, gentile con tutti, e mi voleva tanto bene. Ora siamo tutti emozionati e disperati». Mara Venier ha raccontato che aveva incontrato l’amore proprio a Domenica In, nella prima o seconda edizione del programma.

MARA VENIER DISPERA PER MORTE COLLEGA DOMENICA IN

«Eravamo a Sanremo per un’edizione e in quei giorni sbocciò il loro grandissimi amore da cui sono nati tre figli. Volevo ricordarla così e abbracciare Fabrizio», ha proseguito Mara Venier a Domenica In. «Noi gli saremo sempre vicini, lo aspettiamo, purtroppo anche lui ha preso il Covid. Carmela mi mancherà, l’ho avuta sempre davanti per trent’anni, per me i suoi occhi belli saranno sempre lì, dove ora c’è un’altra persona che ringrazio». Quindi ha concluso il suo saluto rivolgendosi proprio alla sua collaboratrice morta per Covid: «Ciao Carmela, siamo tutti affranti e disperati, non ce l’aspettavamo». Davanti a lei al tavolo il professor Vaia, invitato proprio per parlare della pandemia Covid e della situazione epidemiologica in Italia. Ancora scossa dalla morta della collaboratrice, Mara Venier ha chiesto all’esperto come sia possibile che muoiano anche tante persone giovani, perché tra le vittime del Covid non ci sono solo anziani, i quali restano i soggetti più colpiti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA