Marcella Bella/ I problemi di salute del fratello Gianni e il ritorno alla musica

- Matteo Fantozzi

Marcella Bella, Arena Suzuki 60 70 80: la splendida artista ha dovuto affrontare dei momenti non proprio semplici nella sua famiglia. Cosa è successo?

Marcella Bella Detto Fatto 640x300
Marcella Bella (Detto Fatto, 2021)

Marcella Bella sarà una delle glorie trasversali dei decenni gloriosi della musica internazionale, dalla fine degli anni ’60 sino ad oggi, ma con particolare successo raccolto negli anni ’70 e ’80. La trasmissione Arena Suzuki 60 70 80 andrà in onda su Rai 1 oggi, 2 ottobre 2021. Un gradino sotto Mina e Mia Martini esisteva un sottobosco che nel tempo ci ha regalato voci stupende come la nostra Marcella che bella lo è di nome e di fatto, una carriera spesa in solitaria o assieme al fratello Gianni che ha composto tra le più belle canzoni di Marcella.

Marcella Bella e la malattia del fratello Gianni

Nonostante la sua presenza, Marcella Bella esce da un incognito dovuto e voluto in seguito a grossi problemi di salute in famiglia e ce lo rivelò già qualche anno fa in un’intervista davvero commovente assieme a Piero Chiambretti, un momento nel quale la cantante ha rivelato un volto malinconico e addolorato. Il dolore è suo di riflesso perché quella simbiosi nata e cresciuta non solo artisticamente, ma empaticamente nel privato, con Gianni Bella, purtroppo ha vissuto un momento bruttissimo in seguito all’ischemia che ha colpito il fratello e che ha impegnato Marcella in sette lunghissimi mesi tra ospedali, riabilitazioni, momenti tremendi nel timore di perdere colui che ha amato più di tutti, colui con il quale ha costruito un reciproco e meritato successo.

Ora Gianni è rimasto paralizzato al volto: metà del viso non risponde a livello muscolare, una disgrazia che ha interrotto la carriera dell’autore e interprete nato a Catania, ritenuto assieme a Mogol, uno dei più grandi parolieri della musica italiana, autore tra l’altro, assieme a Bigazzi, del grande successo che lanciò la sorella al vertice dei favori del pubblico, ‘Montagne Verdi’ nel Festival di Sanremo del 1972. C’è tanta amarezza in quel testo, al storia di due emigrati, come lo erano i fratelli Bella, dalle loro montagne siciliane al grigiore milanese. Quella poesia e quella malinconia non abbandonano più Marcella, tanto-meno oggi che, in seguito al dolore del grande problema di salute del fratello, la cantante si sente quasi sola, ma la sua grinta non nasconderà la personalità che Marcella ha sempre avuto sul palco e lo dimostrerà la sera del 2 ottobre dall’Arena di Verona.

Marcella Bella, il ritorno del fratello Gianni alla musica

Dopo il periodi degli ospedali e della riabilitazione, nel 2019, Marcella Bella chiese al fratello di tornare a scrivere e nel duo subentrerà anche il terzo fratello, Rosario, per comporre un brano che la stessa cantante definì: ‘l’ho chiesto come regalo per i miei cinquant’anni di carriera e lui con mio fratello Rosario è riuscito a suggerirci le note di un brano che reputo davvero emozionante…’. C’è tanta grinta in questa famiglia, così riservata per il resto, una coltre al di là della quale esistono artisti come da tempo il mainstream non produce più e anche se non è facile conoscere qualcosa in più nel recente presente di Marcella, il suo passato parla e canta per lei, dichiarando addirittura, pochi mesi fa, che ‘i veri artisti non partecipano ai reality’, giusto per far capire di quanta riservatezza sia intrisa la vita di questa splendida donna e cantante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA