Marco Bussetti e le 80 missioni fantasma/ “Corte dei Conti indaghi su spese sospette”

- Silvana Palazzo

Marco Bussetti e le 80 missioni fantasma dell’ex ministro dell’Istruzione. Ubaldo Pagano (PD): “Corte dei Conti indaghi su spese sospette”. Leu annuncia interrogazione a Fioramonti

Marco Bussetti
Ex ministro Marco Bussetti (LaPresse, 2019)
Pubblicità

Marco Bussetti e le 80 “missioni” sospette costate 25mila euro. A gettare ombre sull’ex ministro dell’Istruzione è La Repubblica, che ha incrociato i dati dell’agenda pubblica del leghista e li ha incrociati con quanto accaduto durante la sua presenza al Miur. Il quotidiano romano ha rilevato 80 missioni su 133 che sarebbero immotivate, per una spesa di oltre 25mila euro di soldi pubblici in viaggi istituzionali che non lo sarebbero. Quindi, lo Stato non avrebbe dovuto pagare i biglietti se non si trattava di impegni legati al suo ruolo e i numerosi viaggi dalla Lombardia, dove Marco Bussetti risiede, dovevano essere coperti dalla diaria da 3.500 euro mensili che l’ex ministro percepiva. Riguardo i viaggi verso la sua regione Bussetti ha replicato: «Dovevo curare le scuole del mio territorio». Poi ha proseguito: «Non ricordo, dovrei rivedere tutte le carte. Forse l’agenda è stata gestita male dalla segreteria». E infine ha aggiunto: «Se ho fatto degli errori, li ho fatti in buona fede». M5s, Pd e Leu hanno subito chiesto chiarimenti a Marco Bussetti e alla Lega.

Pubblicità

MARCO BUSSETTI E LE 80 MISSIONI FANTASMA “CORTE DEI CONTI INDAGHI”

La Repubblica parla di “finti incarichi” per quanto riguarda i rientri in Lombardia. Sono 25 e Marco Bussetti si è spostato in aereo, spesso Alitalia, da Milano a Roma. Un volo che, se non rientra in una missione, va pagato dai ministri con la propria diaria. Tra gli appuntamenti segnati come missione ci sarebbero il compleanno di Matteo Salvini, la scuola politica della Lega, la campagna elettorale di candidati sindaci leghisti e diverse feste del Carroccio. In alcuni casi ha effettuato durante questi viaggi alcune visite alle scuole, precisa il quotidiano romano. «È un resoconto abbastanza impietoso ma non compete a me ovviamente verificarne la fondatezza. Il problema è che in una fase in cui si lavora per trovare risorse da destinare al mondo della scuola, che come noto ne ha urgente bisogno, un messaggio di questo tipo è dannosissimo», il commento di Lucia Azzolina, sottosegretaria all’Istruzione del Movimento 5 Stelle. Invece Ubaldo Pagano (Pd) chiede l’intervento della Corte dei Conti: «Apra un’indagine sulle missioni fantasma e i viaggi elettorali dell’ex ministro dell’Istruzione Bussetti, pagati con i soli dei contribuenti». Nicola Fratoianni di Leu annuncia un’interrogazione al ministro Fioramonti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità