MARCO CARTA/ Da Amici a Sanremo: “sogno di tornare su quel palco”

- Emanuele Ambrosio

Marco Carta ospite della nuova puntata di “Verissimo”, l’ex di Amici parlerà del nuovo singolo “Domeniche da Ikea” e del Coronavirus

marco carta 640x300
Marco Carta

Marco Carta a Verissimo racconta poi del suo debutto ad Amici e il grande successo a Sanremo, anche se inizialmente la sua famiglia era contraria a questo sogno. “Loro non volevano che spendessi soldi, vengo da una famiglia molto normale” – esordisce il cantante che su Amici precisa – “tra 50mila persone che si propongono ad Amici ogni anno è un sogno per tutti. Al 5 anno mi hanno preso, ero convinto di avere qualcosa. Poi c’è stato Sanremo che è stato un altro pezzo di cuore, anzi ti dico la verità vorrei tanto ritornarci, sarebbe molto bello per me”. Poi parla del suo coming out: “è stata una scelta che ho meditato a lunga e non l’ha fatta perchè sentivo di farla, ma perchè ero stufo marcio dei commenti e delle domande idiote. Devo dire che ho fatto bene perchè da quel momento tutti gli stupidi non mi hanno più chiesto niente”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Marco Carta: “Non conoscere mio padre e la mancanza di mia madre…”

Marco Carta si racconta a Verissimo su Canale 5 e rivela “a Marzo esce il nuovo album”. Non solo, il cantante poi racconta del padre: “lui è stato presente, non presente, nel senso che lo era nella mia testa. L’ho aspettato per un giorno intero, ma avevo capito che lui non voleva. Era inutile forzare la mano, ammetto che pur essendo bambino ho provato un sentimento negativo. Mi aveva arrecato così tanto dolore, ma continuavo ad amarlo, ma l’ho perdonato”. Poi il ricordo della madre: “lei veniva da sola, con la parrucca perché stava molto male. Questa cosa di mio padre mi ha fatto chiudere, non riesco ancora ad affrontare i pericoli della vita”. Da piccolo si è ritrovato orfano; a crescere Marco la zia e la nonna: “nonna Elisa, mani d’amianto e zia Sabrina la mia mamma di scorta, una persona fantastica. Io sono stato molto fortunato perchè queste sventure: non conoscere mio padre e la mancanza di mia madre, ma loro sono stati bravissimi: sono cresciuto felice, mi hanno reso felice, libero e indipendente”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Marco Carta: “Domeniche da Ikea? Mi emoziona tantissimo questo viaggio”

Marco Carta è uno degli ospiti della nuova puntata di “Verissimo“, il programma di interviste condotto da Silvia Toffanin e trasmesso il sabato pomeriggio su Canale 5. L’ex vincitore di Amici di Maria De Filippi è pronto a raccontarsi a cuore aperto dopo che nelle ultime settimane si è ammalato di Coronavirus. Non solo, il cantante de “La Forza Mia” è tornato anche sulle scene musicali con un nuovissimo singolo dal titolo “Domeniche da Ikea” nato dalla collaborazione con Dj Angemi. Un pezzo molto anni ’80 che lo stesso interprete ha raccontato così sulle sue pagine social: “ho accettato una bella sfida e mi emoziona tantissimo questo viaggio. “Domenica da IKEA” è una canzone dance, ma rilassata: spalmata nel tempo ma fuori dal tempo stesso che ritorna in questi nostri 20 20”. Non solo, il cantante ha spiegato anche perchè la scelta di inserire il noto marchio dell’azienda multinazionale svedese specializzata nella vendita di mobili, complementi d’arredo e altra oggettistica per la casa: “rappresenta un sogno d’amore, di felicità, un trasloco, l’emblema dell’essere adulti. Scagli la prima pietra chi, quando è diventato autonomo, non ha fatto i percorsi obbligati tra cucine, camere da letto e bagni”.

Marco Carta dopo Amici ritorna alla musica con Domeniche da Ikea

Domeniche da Ikea, la nuova canzone di Marco Carta è una vero e proprio viaggio musicale negli anni ’80 come ha raccontato il cantante: “quello di Michael Jackson, Freddy Kruger, Ritorno al Futuro, l’odore di sigaretta nei bar, il sole che sembra non bastare mai, l’odore di mia madre, la dipendenza avvenente nei suoi confronti, le musicassette, Pippo Baudo, il sole che sembra non bastare mai, l’odore di decolorante del salone dei miei, le frange cotonate, le spalline che facevano sembrare gli uomini Goldrake. Tutte queste cose sono nella mia memoria: colorate e plastiche come gli anni 80, come questo mio viaggio”. In contemporanea con l’uscita del nuovo singolo, Carta ha scoperto di essersi ammalato di Coronavirus, anche se ha rassicurato tutti i fan sulle sue condizioni di salute. “Nulla di grave: sto abbastanza bene, ma sono ovviamente costretto a rimandare tutta la promozione televisiva – ha precisato il cantante che ha poi esortato tutti a stare attenti – “fate i bravi perché ‘sto coso non scherza! (Anche se confronto a me è un dilettante)”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA