Marco Giampaolo allenatore Milan/ Biennale da 2 milioni: firma in arrivo!

Marco Giampaolo-Milan, sarà lui il nuovo allenatore del Diavolo: arriva dalla Sampdoria, l’ufficialità potrebbe slittare alla prossima settimana.

giampaolo milan
Marco Giampaolo, allenatore della Sampdoria (foto da Twitter)

Marco Giampaolo sarà il nuovo allenatore del Milan: dopo l’esperienza più che positiva alla Sampdoria, il tecnico di Bellinzona è pronto a guidare una big. Dopo giorni di voci, l’Ansa fa chiarezza sui prossimi passi: nelle prossime ore possibile un contatto diretto con l’ad rossonero, Ivan Gazidis, per formalizzare l’accordo biennale a 2 milioni netti a stagione. Scenario confermato anche dall’esperto Gianluca Di Marzo su Twitter: «Giampaolo oggi a Milano per definire tutto ed essere così ufficialmente il nuovo allenatore del Milan». Dopo aver sfiorato la Juventus nel 2009, Giampaolo si accinge ad allenare un club di livello mondiale e la dirigenza gli ha già portato un rinforzo degno di nota: parliamo di Rade Krunic, centrocampista in arrivo dall’Empoli per 8 milioni di euro. Non ci resta che attendere novità sul fronte Giampaolo-Milan, con l’ufficialità che potrebbe però slittare alla prossima settimana.

GIAMPAOLO-MILAN, IL COMMENTO DI FURIO FEDELE

Sull’arrivo di Marco Giampaolo al Milan si è espresso così Furio Fedele a Radio Sportiva: «Giampaolo è una soluzione congrua con il momento di transizione del Milan, nel quale c’è stato un passo indietro in quelli che sono gli obiettivi e il modus operandi: l’arrivo di Krunic ha dimostrato che si basa tutto su gioventù e scommesse, speriamo che questo sia l’anno buono. L’importante è che i profili siano giovani e abbiano prospettive importanti, con un’età che consente di sperare in delle plusvalenze: è questa la strategia del Fondo Elliott che ha in Gazidis il braccio che deve concretizzare gli obiettivi. Se il Milan dovesse riuscire a vincere qualcosa non sarebbe male, il silenzio del tifo organizzato fa rumore e c’è grande curiosità e anche un po’ di preoccupazione perchè il Milan non può più sbagliare». Prosegue il giornalista: «I grandi ex finora non hanno funzionato molto, da Seedorf a Inzaghi a Gattuso: guardandosi indietro non si va mai avanti, basta con queste malinconie e con questi lustrini che ormai luccicano poco, bisogna vincere perchè il calcio non è una sfilata di moda. I tifosi del Milan sono stanchi delle umiliazioni e vogliono tornare a vincere: basta con i Maldini e i Boban, metteteci chi volete ma il Milan deve tornare ad avere una dignità da Milan». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)



© RIPRODUZIONE RISERVATA