Marco Liorni/ Buona la prima per Reazione a catena: battuto Gerry Scotti!

- Emanuele Ambrosio

Marco Liorni al timone di Reazione a Catena, il game show di successo del pre serale di Raiuno: “sconfitto” Caduta Libera di Gerry Scotti.

marco_liorni_2018
Marco Liorni conduce Italia sì!

Marco Liorni al timone di Reazione a Catena, buona la prima per il celebre conduttore: il programma di Rai 1 ha infatti battuto il rivale di Canale 5, Caduta Libera. La prima puntata del quiz show della stagione estiva della rete ammiraglia di Viale Mazzini ha registrato un ascolto pari a 2.636.000 spettatori: 21,2 per cento di share nella prima parte, 22,3 per cento nella seconda parte. Cifre decisamente superiori rispetto alla prima parte di Caduta Libera, ferma al 17 per cento, mentre nella seconda parte il programma di Gerry Scotti tiene botta con il 22,4 per cento. E c’è di più: la prima parte della puntata di ieri ha ottenuto due punti percentuali in più rispetto alla prima puntata dell’edizione 2018 condotta da Gabriele Corsi, prevalendo in share anche nel resto del programma. Buonissima la prima, dunque, con Liorni che è al suo esordio al timone di un quiz show! (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

Marco Liorni, esordio in un quiz show

Marco Liorni è pronto alla conduzione di Reazione a catena, il game show in onda da lunedì 3 giugno nella fascia preservare di Raiuno. Il conduttore, che il prossimo 6 agosto festeggerà 54 anni, è pronto ad una nuova sfida e ad un’estate da trascorrere in tv in compagnia dei telespettatori. Reduce dal successo di Italia Si, Liorni dopo aver lavorato al Grande Fratello, Verissimo e La Vita di Diretta, arriva meritatamente in una fascia televisiva da sempre molto importante: quella del preserale. “Il “game” è un genere che finora non avevo fatto” ha dichiarato dalle pagine di Tv Sorrisi e Canzoni e in vista dell’estate da vivere in tv ha detto: “con grande curiosità e anche con qualche apprensione”.

Marco Liorni: “Reazione a Catena? Ci ho pensato molto”

Prima di accettare la conduzione di Reazione a Catena, Marco Liorni ci ha pensato molto come ha raccontato a Tv Sorrisi e Canzoni per via di una serie di impegni: “ero completamente concentrato su “Italia sì!”, la trasmissione del sabato, che per me è come una figlia, non pensavo proprio più al game. Ho parlato con il direttore di Raiuno Teresa De Santis, con gli autori storici del gioco, me lo sono guardato bene”. In realtà la proposta era arrivata già l’anno scorso: “ero stato vicinissimo a farlo. Mi hanno chiesto se mi interessava ancora e ho detto si, lo vivo come un momento in cui bisogna un po’ divertirsi”. Si tratta del primo game show per il conduttore, che ha ricevuto dei consigli speciali da un caro amico. Si tratta di Amadeus, ex conduttore del programma, che gli ha dato una serie di consigli. “Amadeus mi ha detto di divertirmi insieme ai concorrenti. Ha detto: “Lascia perdere tutto e rilassati”. Bisogna essere padroni dei meccanismi, ma poi ci sono delle energie che si percepiscono solo in diretta” ha raccontato Liorni.

Marco Liorni: “Gerry Scotti è un maestro dei game e dei quiz”

Un’estate di game show sia per Raiuno che Canale 5. Per la prima volta, infatti, Gerry Scotti andrà in onda anche d’estate. “Gerry Scotti è un maestro dei game e dei quiz. È il primo anno che va in onda d’estate. La vedo come una sfida entusiasmante, il pubblico avrà più scelta” ha dichiarato Marco Liorni, che è un grande appassionato di scacchi. “Mi rilassano. Di notte, se mi sveglio e non riesco a dormire, faccio una partitina. Con il computer. Non sveglio mia moglie, che tra l’altro non sa giocare” ha detto il conduttore che parlando di una sua ipotetica squadra da portare a Reazione a Catena non ha dubbi: “porterei due amici storici e ci chiameremo i Passaporti: da dieci anni diciamo che dobbiamo fare il viaggio della vita, solo noi tre, ma siamo sempre qui”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA