Marco Mengoni/ “Ho imparato a perdonarmi. Ho tolto lo sporco di dosso e…”

- Dario D'Angelo

Marco Mengoni sarà oggi nel pomeridiano di Amici di Maria De Filippi. Il cantante nelle ultime settimane ha parlato della sua sfera personale e…

Marco Marco
Marco Mengoni (Web, 2021)

L’ospite più atteso del pomeridiano di Amici 2021 di oggi, domenica 12 dicembre 2021, è certamente lui: Marco Mengoni. Il cantante si esibirà sulle note del suo nuovo singolo “Cambia un uomo”, brano apripista del suo nuovo progetto discografico “Materia (Terra)”. Ma quali sono le ultime notizie sul suo conto? C’è da dire che l’interprete è sempre stato molto riservato per quanto concerne la sua vita privata. Qualche dettaglio sul perché di questo atteggiamento è emerso durante un’intervista rilasciata qualche tempo fa a Il Corriere della Sera: “Io ho 30 anni e mi sono aiutato, analizzato, fatto analizzare, fatto gavetta più o meno lunga, ai like e dislike sono vaccinato. Per questo la mia vita privata sui social non mi va di mettercela, se è privata non mi va di mettere in mezzo persone che non c’entrano con la mia fama. Io faccio questo mestiere e io devo essere fucilato in piazza, ma non voglio che i miei cari siano massacrati. Ci tengo a proteggere le piante, figurarci le persone che mi stanno accanto!“.

Marco Mengoni: “Ho imparato a perdonarmi”

Marco Mengoni è tornato a parlare di sé pochi giorni fa. A “La Gazzetta dello Sport” ha detto: “Durante la pandemia ho capito che dovevo imparare a perdonarmi, se non perdoni te stesso non puoi farlo con gli altri. E poi ho imparato ad aver pazienza e a dare fiducia anche al mio istinto“.

Questo tema è tornato anche in un’intervista concessa a “Repubblica” la scorsa settimana. A proposito dell’ultimo album, infatti, ha dichiarato: “È stato come farsi una doccia, pulire lo sporco di dosso, la pesantezza. In alcuni momenti so che potrei cantare qualsiasi parola e si sentirebbe quello che voglio dire. Ma comunicare può essere doloroso e impegnativo perché tiri fuori una parte vera di te. Non l’avevo capito fino in fondo, credevo fosse una cosa accademica, di stile, invece c’è molto di più. A 33 anni ho gli strumenti per perdonare delle scelte della vita, magari superficiali, che ho fatto con le persone e nella carriera. Forse grazie al perdono capisco che posso fare altro, aggiungere altro“.







© RIPRODUZIONE RISERVATA