Marco Predolin è morto?/ Video, il conduttore smentisce: “Chi è lo str*nzo che…”

Marco Predolin morto, il conduttore televisivo smonta la fake news che sta circolando in queste ore: “Io sono vivissimo, felice dopo il matrimonio”.

marco predolin morto
Marco Predolin

Marco Predolin è morto? No, assolutamente no: è lo stesso conduttore televisivo a smentire la fake news che sta circolando nelle ultime ore. L’ex concorrente del Grande Fratello, che recentemente si è sposato con Laura Fiini, ha deciso di pubblicare un video tramite il proprio profilo Instagram per smontare la bufala: «Ebbene sì, sono vivo e non sono morto. Ancora una volta, per la seconda volta, sta girando una voce: non so quale tipo di str*nzo ha rimesso in giro questa voce. Sento alla radio, “ma no, è morto”: macchè morto! Oggi è il 5 di giugno, sono a Porto Rotondo, ho la faccia del morto? No, perché mi dovete rompere i cog*ioni a me?».

MARCO PREDOLIN MORTO: IL CONDUTTORE SMENTISCE TUTTO, IL VIDEO

Marco Predolin non è morto, anzi: «Già venti anni fa c’era stato il problema che ero malato di AIDS: io sto bene e tutti quelli che metteranno in giro queste voci, a loro capiterà questa cosa qui. Mettere in giro una voce così squallida e così meschina… Io sono vivissimo, appena sposato felice qui al mio ristorante, ok?», attacca l’ex presentatore di M’ama non m’ama e Il gioco delle coppie. Come ribadito dal diretto interessato, non è la prima volta che circolano voci sul suo decesso: nel corso degli anni Novanta sono circolate alcune voci infondate che annunciarono la sua morte e poi il suo ricovero in ospedale per Aids. Anche in quell’occasione Predolin smentì tutto annunciando possibili azioni legali: nell’intento di chiarire quanto avvenuto in quella circostanza, l’imprenditore decise di raccontare quella straniante esperienza in un libro intitolato Chi non muore si rivede. Qui di seguito vi proponiamo il video pubblicato su Instagram da Marco Predolin

 

 

View this post on Instagram

 

🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘🤘BASTA!

A post shared by Marco Maria Predolin (@predolinofficiale) on



© RIPRODUZIONE RISERVATA