MARE FUORI/ Anticipazioni 7 e 14 ottobre: il comandante Esposito infrange le regole

- Hedda Hopper

Mare fuori, anticipazioni 14 e 7 ottobre: Massimo Esposito complice di Carmine. Gemma finisce in carcere; sua sorella è in ospedale.

Nicolas Maupas è Filippo in ‘Mare fuori’
Nicolas Maupas è Filippo in ‘Mare fuori’

Anticipazioni quarta puntata Mare fuori

S’intitolano L’amore malvagio e Conosci te stesso, i due nuovi episodi di Mare fuori in onda mercoledì 14 ottobre su Rai2. Nel corso della quarta puntata, Filippo e Carmine avranno modo di approfondire la loro amicizia e di legarsi ancora di più, dal momento che uno avrà bisogno dell’altro e l’occasione in oggetto sarà propizia al consolidamento del loro rapporto. Quel che è certo è che entrambi subiranno un grosso scossone e che il contraccolpo non sarà facile da superare. Intanto – parlando sempre di Carmine – quest’ultimo continuerà a godere dei privilegi che il comandante Esposito gli offre, sempre più portato a empatizzare con i ragazzi e a mitigare le regole imposte dalla direttrice Vinci. Così, noncurante degli ordini ricevuti, metterà nei guai persino la sua posizione. Quanto invece alla sezione femminile, Gemma riceverà notizie affatto rassicuranti circa lo stato di salute di sua sorella, malmenata dal suo fidanzato durante uno dei suoi eccessi folli di ira. (agg. di Rossella Pastore)

Diretta Mare fuori terza puntata: commento live

Ancora difficoltosa la situazione in carcere per Carmine, messo alla berlina dagli altri detenuti per svariati motivi. Il principale è dato dalla sua appartenenza al clan dei Di Salvo, una condanna che si porta dietro sin da quando è piccolo. Non irreversibile, però: se davvero vuole riscattarsi, infatti, Carmine ne ha tutte le possibilità. Tanto più che adesso sta per nascere suo figlio, e non può farsi trovare impreparato dal punto di vista umano e morale. Il secondo motivo per cui subisce maltrattamenti (oltre ai già citati sospetti sul suo conto), c’è il fatto che il ragazzo ha finito per uccidere Nazzario, uno dei più cari amici del gruppo “rivale”, e questo durante una colluttazione in cui era stato preso di mira insieme alla sua fidanzata. Anche Gemma, dalla parte delle ragazze, ha commesso un fallo nei confronti del suo fidanzato, colpevole di aver messo le mani addosso a sua sorella durante un eccesso d’ira. Nella prossima puntata, gli sviluppi della sua vicenda. (agg. di Rossella Pastore)

Massimo complice di Carmine

Il comandante infrange gravemente la regola imposta dalla nuova direttrice Paola Vinci che vieta a tutti i ragazzi di uscire dal carcere usufruendo dei permessi premio. “Gravemente” soprattutto perché le racconta una bugia – tra l’altro particolareggiata e avvalorata dalla falsa prova di una lastra alla gamba – con la complicità di Carmine, il ragazzo che ha accompagnato in ospedale affinché potesse assistere alla prima ecografia della sua vita da padre. “Davvero lo vuole privare di quest’emozione?”, le chiedeva sbigottito Massimo, rievocando nel frattempo il suo ricordo personale di quel momento così intenso. Persino la fredda Paola, a quel punto, riporta alla memoria il monitor dove ha intravisto per la prima volta la silhouette del suo bambino. Ma non cambia idea. Per questo motivo, i due attuano il piano ed escono dal carcere con la scusa di una storta al piede. Al suo ritorno, Carmine finge di zoppicare, ma Paola non ci casca: lei se ne intende. “Com’è che mi chiamate? Punto e virgola? Potevi chiedere a me ché ti insegnavo”. (agg. di Rossella Pastore)

La vicenda di Filippo

Non è Filippo il principale sospettato del furto della lametta, ma Carmine, che tra l’altro ha contro di sé anche il suo passato da parrucchiere. “Ti è venuta nostalgia?”, lo dileggia chi è chiamato a perquisirlo. Effettivamente, la lametta si trova nella sua cella, anche se non è stato lui a rubarla. Filippo ha dalla sua l’aria del bravo ragazzo, perciò viene quasi subito escluso dalla rosa dei sospettati. Pressoché convinti che l’autore del misfatto sia Carmine, gli altri detenuti lo pestano per fargliela pagare. Di fatto – dicono – è colpa sua, se i permessi premio sono stati revocati, una decisione presa dall’inflessibile direttrice del carcere che mira a riportare l’ordine tra i detenuti. Lo fa imponendo a tutti regole ferree, noncurante del fatto che Carmine, per esempio, è in procinto di diventare padre. “Non può privarlo dell’emozione di sentir battere il cuore di suo figlio”, la rimprovera il comandante. Lei, però, è irremovibile: non potrà partecipare nemmeno alla prima ecografia, e questo perché la legge è uguale per tutti. (agg. di Rossella Pastore)

Gemma maltrattata dal fidanzato

In carcere, la situazione di Filippo peggiora di giorno in giorno. Anche la sua salute mentale è evidentemente compromessa, visti i gesti estremi che è portato a fare. Per esempio, durante la perquisizione, nasconde in bocca la lametta pur di non essere scoperto, procurandosi inevitabilmente delle ferite alla bocca. Gemma, la nuova protagonista, fa il suo ingresso nella serie 48 ore prima del suo arresto. Ha problemi con il fidanzato, Fabio, che la maltratta abitualmente con grande disappunto da parte di sua sorella. Ma le sue cattiverie non si limitano alle parole: come testimoniano quei lividi sul volto, infatti, la poverina è vittima di percosse. Quando torna a casa coperta dal cappuccio e dagli occhiali scuri, sua madre e sua sorella si insospettiscono: non solo, infatti, è mancata alla messa fatta celebrare in occasione dell’anniversario della morte del papà, ma ha anche una brutta cera. Il pensiero dei suoi parenti va subito al fidanzato: la mamma, in particolare, non vedeva di buon occhio la loro frequentazione, e adesso – non appena lui la chiama – gli intima di allontanarsi definitivamente da sua figlia. (agg. di Rossella Pastore)

Parla il costumista della serie

Cresce la popolarità di Mare fuori, la serie tv ambientata in un carcere minorile di Napoli in onda ogni mercoledì su Rai2. In concomitanza con la trasmissione, questa sera, della terza puntata, il costumista della produzione Stefano Giordano ha rilasciato un’intervista all’Ansa in cui pubblicizza la sua attività e soprattutto l’e-commerce del brand Stories Milano, dove sono disponibili in edizione limitata i capi indossati dagli attori che hanno preso parte alla serie. “Ho scelto di fare della sostenibilità la mia bandiera”, ha dichiarato Giordano, “ma so benissimo che questa non può esserci senza una precisa educazione sociale. Occorre sviluppare, soprattutto nelle nuove generazioni, nel nostro futuro, una precisa attitudine al rispetto”. Il quartier generale del designer è situato a Piemonte, nelle Langhe, ma – come suggerisce il nome stesso del marchio – lo show-room è visitabile anche nel capoluogo lombardo. (agg. di Rossella Pastore)

“MARE FUORI”, ANTICIPAZIONI PUNTATA DI OGGI, 7 OTTOBRE

Mare Fuori torna su Rai 2 con nuovi episodi in cui sentiremo ancora parlare di vendetta, di guai, gravidanze e voglia di riscatto. Tutto questo è concentrato nel prime time della rete giovane Rai con a capo Carolina Crescentini pronta a tenere le redini del suo carcere minorile con tutto quello che questo significa. L’appuntamento con Mare Fuori è fissato per oggi, 7 ottobre, a partire dalle 21.20 con gli episodi dal titolo “La vendetta per guarire” e “L’appartenenza” in cui Gemma, una ragazza di Rimini che continua a subire violenza dal fidanzato. La ragazza sembra ormai rassegnata a questo modo di vivere ma tutto cambia quando la sorella prova a difenderla diventando lei stessa la vittima del ragazzo. A quanto pare Gemma è pronta a uscire da questo incubo ma non prima di aver vendicato la sorella, convinta che quello sia l’unico modo per lasciarsi alle spalle anche questo amore malato. Sarà davvero così che andrà a finire per lei? Dall’altra parte sembra che proprio la vendetta sia ancora quella che Filippo medita per difendersi e trovare posto nel carcere dopo i passi falsi commessi soprattutto per via di Pino che continua ad approfittare di lui. Nel finale della scorsa puntata lo abbiamo visto procurarsi una lametta per difendersi e sta pensando a come usarla in sua difesa.

IN “MARE FUORI” CARMINE PROVA A RISCATTARSI, FILIPPO IN PERICOLO?

Sono diversi i sentimenti di Carmine, rinato dopo la notizia che presto sarà padre, e pronto ad aggrapparsi alla speranza. Adesso che ha un motivo per farlo vuole lottare, ma a quale prezzo e contro chi dovrà remare? I pregiudizi potrebbero colpirlo ancora soprattutto quando la direttrice viene informata dalla sparizione della lametta e i detenuti sono pronti a puntare il dito ancora contro di lui per riavere indietro le loro attività ricreative.  Per fortuna, nel secondo episodio di Mare Fuori in onda a partire dalle 22.10 circa, Filippo decide di consegnare la lametta alla direttrice ma senza rivelare da chi voleva difendersi. Quando la notizia viene fuori, Pino è pronto a dargli una lezione ma Ciro tesse una tela intorno a lui facendolo cadere nella trappola: Filippo accetta la proterzione del ragazzo ma Carmine lo mette in guardia. Intanto, Edoardo esce per un permesso mentre Ciro, proprio come predetto da Carmine, chiede a Filippo una prova di coraggio in cambio della sua protezione. Quale sarà la risposta di quest’ultimo? Infine, Gemma finisce tra le grinfie di Viola, cosa userà per circuirla e fino a dove si spingerà la nuova arrivata?

© RIPRODUZIONE RISERVATA