Margherita Pastore, moglie Piero Angela/ “Ho suonato il piano e ci siamo innamorati”

- Adriana Lavecchia

Piero Angela e il rapporto solido e duraturo avuto con sua moglie Margherita Pastore che per amore dell’uomo rinuncirò alla sua carriera nel ballo

Piero Angela nello studio di ‘Superquark’
Piero Angela conduce ‘Superquark’

La scomparsa di Piero Angela ha segnato la fine di un’epoca che aveva visto il giornalista e divulgatore scientifico al centro delle scene culturali all’interno della televisione italiana. Piero Angela per tutto il corso della sua vita è stato legato a sua moglie, Margherita Pastore. I due si sono conosciuti molto tempo fa quando lui aveva 24 anni e la donna 18.

L’uomo ha più volte raccontato di essere stato vittima di un colpo di fulmine nei confronti di sua moglie e di aver fatto tutto il possibile per riuscire a conquistarla: “L’ho conosciuta alla festa di un’amica, lei aveva 18 anni e io 24. Mi sono messo a suonare il pianoforte e ci siamo innamorati“. Margherita Pastore era una giovane promessa della danza classica al teatro alla Scala e dopo essersi innamorata di suo marito, Piero Angela, decise di rinunciare alla sua carriera per creare una famiglia con l’uomo con cui è convolata a nozze nel 1955 e l’ha seguito durante i suoi primi viaggi come corrispondente per il telegiornale a Parigi, dove nacque il loro primo figlio Alberto.

Piero Angela, il solido rapporto con sua moglie a cui non ha mai detto “Ti amo”

Nonostante fossero passati molti anni dall’inizio della relazione tra Piero Angela e sua moglie Margherita Pastore i due apparivano sempre molto legati l’uno all’altra, infatti Piero Angela durante un’intervista aveva dichiarato tutto l’amore che provava nei confronti di sua moglie: ” Ho avuto da lei la possibilità di fare delle cose che da solo non avrei potuto fare perchè mi ha incoraggiato e criticato” e ha dedicato a sua moglie molti dei suoi successi: “Mi ha aiutato molto. Ha rinunciato alla carriera e portato pazienza per le mie assenze“.

Piero Angela è sempre stato molto riservato in merito alla sua vita privata anche se, durante un’intervista ad Oggi dichiarò di non aver detto mai “Ti amo” a sua moglie, spiegando il motivo di questa sua scelta in base alle sue radici “Sono piemontese, anche se levigato da anni all’estero e a Roma. Nel nostro dialetto non esiste il verbo amare, usiamo il più contegnoso voler bene”.





© RIPRODUZIONE RISERVATA