Maria De Filippi/ Frecciatina a Barbara d’Urso? “C’è poca unione tra…”

- Hedda Hopper

Maria De Filippi, frecciatina a Barbara d’Urso? “C’è poca unione tra i colleghi a Mediaset” e sulla sua vita fatta di alti e bassi rivela…

Maria De Filippi
Maria De Filippi

Maria De Filippi è la regina della televisione e lei lo sa bene anche se rivela di essere un po’ intimorita da queste etichette che spesso legge in giro o guarda in tv. Lei è a capo di una casa di produzione che da lo stipendio a oltre 300 persone e questa è una responsabilità da cui il suo lavoro non può prescindere, la conduttrice non ha dubbi a riguardo. In una lunga intervista rilasciata a Il Fatto Quotidiano, la sanguinaria parla proprio del suo rapporto con Mediaset, di quello che vorrebbe vedere nell’azienda che la ospita ma anche dei tanti no ricevuti da Silvio Berlusconi in passato tra successi e flop. Maria De Filippi lo sa bene e ci tiene a sottolineare il fatto che tra i suoi tanti successi c’è stato anche qualche flop che “gli altri dimenticano in fretta ma lei no”. Il punto centrale però rimane quello in cui la conduttrice parla di quello che succede tra i corridoi Mediaset e, in particolare, di come sia difficile lavorare quando non c’è unione.

MARIA DE FILIPPI E LE FRECCIATINE A BARBARA D’URSO E BERLUSCONI

In molti ci hanno letto proprio una chiara frecciatina alle colleghe e, in particolare, a Barbara d’Urso. Barbara Palombelli spesso è ospite ad Amici, Federica Panicucci lancia i promo delle puntate soprattutto durante i serali e Silvia Toffanin è un forte aggancio per la sanguinaria, e allora chi rimane fuori dai giochi? Barbara d’Urso, ovvio. Spesso si è parlato dei loro attriti in passato e la stessa sanguinaria nell’intervista ha dichiarato: “Invidio alla Rai la capacità di creare gli eventi e la collaborazione tra tutti per la promozione di un prodotto. Noi a Mediaset siamo un po’ con i feudi. E’ un errore da parte di tutti, non mi escludo, perché un gioco di squadra ci deve essere”. Dall’altra parte conferma anche di essersi offesa molto spesso per i no di Silvio Berlusconi anche se poi spesso li dimentica ma non è successo lo stesso con Amici quando lui ha voluto “stringere” i tempi del programma: “Ogni volta che me li dice un po’ mi scoccia poi mi passa. Il ragionamento che fa quando mi dice no ha una base logica e lì sto zitta. Quando ho deciso di dare Amici a Discovery l’ho fatto sull’onda di una arrabbiatura, Mediaset per motivi economici voleva ridurre la parte della scuola, per me era importante perché la differenza tra Amici e gli altri talent è proprio quella. Lì un po’ mi offesi ma non sono una che mette sul piatto prime time, successi e scambi vari“.



© RIPRODUZIONE RISERVATA