Maria De Filippi: “Mio padre e mia zia divisi per 15 anni”/ “Colpa del nonno che…”

- Anna Montesano

Maria De Filippi racconta in diretta a C’è posta per te un aspetto della sia vita familiare: “Mio padre e mia zia divisi per 15 anni”

maria de filippi cepostaperte 640x300
Maria De Filippi a C'è posta per te

Maria De Filippi si immedesima in una delle storie della nuova puntata di C’è posta per te a tal punto da arrivare a raccontare una vicenda molto personale, che deriva dal suo passato e dalla sua famiglia. Si parla di famiglia spaccata e di un’eredità divisa in modo non equo dai figli e la conduttrice riporta alla mente quanto fatto da suo nonno della sua azienda agricola. “Lui aveva questa grande azienda agricola con dei terreni intorno. Alla sua morte nel testamento lasciò la villa a mio padre, a mia zia l’uso per tutta la vita, poi diede delle terre ad uno e delle terre all’altro ma lasciò gli attrezzi per la lavorazione a mio padre”. Questo ha causato una forte lite tra suo padre e sua zia che per ben 15 anni hanno smesso di parlarsi.

Maria De Filippi e il racconto della sua famiglia: la lite tra suo padre e sua zia e l’inaspettato finale

Maria De Filippi racconta di come in quei 15 anni i due, anche a poca distanza, non si parlassero e neanche si guardassero in faccia. “Quando però mio padre è stato male ed è finito in ospedale, mia zia è corsa disperata da lui, nonostante i 15 anni in cui non si erano parlati!” ha raccontato la De Filippi a C’è posta per te. Continuando: “Lei intanto di quella terra, pur di non farsi aiutare da mio padre, l’aveva data ad altri e l’aveva persa alla fine. Eppure appena mio padre è stato male lei è corsa da lui e lui non l’ha mai saputo”. La De Filippi ha così concluso: “Capii che avevano buttato 15 anni così, per nulla, anche perché mio nonno aveva fatto tutto quello non per mancanza di affetto nei confronti di mia zia ma solo per la convinzione, tutta di quel tempo, che una donna non potesse portare avanti un’azienda.”

© RIPRODUZIONE RISERVATA