Maria Giovanna Maglie vs Matteo Bassetti “Basta terrorismo”/ Video, lui “Ma vaffa…”

- Silvana Palazzo

Maria Giovanna Maglie e Matteo Bassetti, video lite a L’Aria che tira: “Basta terrorismo”, attacca la giornalista. E lui non ci sta: “Ma vaffa…”

maria giovanna maglie bassetti la7 640x300
Maria Giovanna Maglie vs Matteo Bassetti a L'Aria che tira

Dopo lo scontro con Gianluigi Paragone a Non è l’Arena, Matteo Bassetti deve vedersela con Maria Giovanna Maglie. Nella puntata di lunedì si parlava di vaccini, un tema che ha diviso l’infettivologo e la giornalista. Quest’ultima ha esordito: «Non sento un gran parlare di quelli che il professor Vaia chiama vaccini monoclonali, che in un giorno guariscono. Ma c’è silenzio». Il direttore della Clinica di Malattie Infettive dell’ospedale San Martino di Genova è subito intervenuto a gamba tesa: «Qua non si può sempre parlare senza sapere». Nel frattempo Maria Giovanna Maglie ha sbuffato.

Ma il medico ha tirato dritto: «I monoclonali la Regione Liguria, di cui io sono coordinatore del dipartimento, è quella che ne ha usati di più per popolazione. Li abbiamo sempre usati. Ma i monoclonali non sostituiscono i vaccini, così stiamo dando delle informazioni sbagliate ai cittadini, così si raccontano delle grandissime palle alla gente!». La giornalista allora ha ribattuto: «Non usare metodi alternativi, continua a terrorizzare la gente che c’è solo il vaccino. Continua a dire che c’è solo il vaccino e bastavano due dosi…».

LITE TRA MARIA GIOVANNA MAGLIE E MATTEO BASSETTI

A quel punto è intervenuta la conduttrice Myrta Merlino in difesa di Matteo Bassetti: «Ma ha appena detto che li usa!». Allora Maria Giovanna Maglie ha contestualizzato: «Io non sto facendo discorsi sanitari, io faccio discorso di logica e buonsenso. Sto solo dicendo che in un’intervista Vaia, oltre a dire che c’è gente che va in tv a drammatizzare e spararla grossa, ma di questo risponde lui, dice che bisogna incrementare i vaccini monoclonali, perché in un giorno guariscono prima che la malattia arrivi ai polmoni. Io parlo dell’Italia: quanti sono stati utilizzati? Io non ce l’ho con lui, sto chiedendo quanto a livello nazionale siano stati usati ma il numero è infimo».

Nel momento in cui ha detto «ma di questo risponde lui» si è vista sullo schermo la reazione dell’infettivologo che prima ha chiesto «Io? Io?» e quando ha capito che la giornalista si stava riferendo proprio a lui in relazione ai medici che in tv la sparano grossa ha sbottato: «Ma vaff…». La giornalista però non se n’è accorta in diretta, i telespettatori invece sì…



© RIPRODUZIONE RISERVATA