MARIA POLLACCI, OSTETRICA/ “Assistito 7668 parti, il primo nel 1945, ultimo nel 2020”

- Emanuele Ambrosio

Chi è Maria Pollacci tra le protagoniste de Le Ragazze: l’ostetrica parlando del suo mestiere confessa “dare vita è per me una fonte di energia rigenerativa”

Maria Pollacci

La nuova puntata de Le Ragazze su Rai 3 inizia con la storia di Maria Pollacci, ostetrica che racconta della sua esperienza durante il periodo della seconda guerra mondiale. “Io ho assistito 7668 parti, circa un parto ogni tre giorni. – ha esordito la donna – Il primo bambino che ho fatto nascere nel 1945 si chiama Francesco. L’ultimo che ho fatto nascere è nato il 26 gennaio 2020 e si chiama Mauro.” Ha inoltre raccontato che “La mia infanzia è stata bellissima, eravamo tanto felici e i miei genitori ci hanno sempre curato tanto. Ho tanti ricordi anche della guerra. Ho aiutato partigiani che erano feriti. Non so neanche come ho fatto perché se venivo scoperta ci uccidevano tutti perché c’erano i tedeschi.” (Aggiornamento di Anna Montesano)

Chi è Maria Pollacci?

Maria Pollacci tra le protagoniste de Le Ragazze, il programma che racconta storie di vita di donne che sono state ventenni negli anni ’40, ’50, ’60, ’70, ’80, ’90 oppure donne che sono giovani di oggi. Si tratta di storie di donne che, complice il loro sguardo, hanno illuminato eventi della nostra storia storica e recente. Tra queste c’è anche quella dell’ostetrica che ha festeggiato 77 anni di carriera facendo nascere più di 8000 vita. Un vero e proprio record per la donna che, intervistata da Il Corriere della Sera, ha raccontato: “il Comune di Trento, in cui avevo vinto il concorso come ostetrica nel 1950, mi aveva dato un blocchetto su cui annotare i dettagli del parto e il certificato di nascita dei bambini. Ho cominciato così a tenere il conto. Questo mi ha permesso di dimostrare che ho aiutato a venire al mondo ben 8.000 bambini. Il mio primo parto che seguii risale al 1945: oggi Francesco ha 77 anni”.

Maria Pollacci, l’ostetrica mai diventata mamma: “una decisione sofferta”

Classe 1924, Maria Pollacci è nata a Lama Mocogno, in provincia di Modena, dove ha conseguito nel 1945 il diploma di ostetrica. Erano anni difficili segnati dalla seconda guerra mondiale e Maria, giovanissima, faceva centinaia di chilometri per far nascere nuove vite. Nel 1950 arriva in Trentino Alto Adige dove lavora per circa 10 anni tra Sopramonte, Cles e Val di Non. Dal primo bambino ad oggi sono passati tantissimi anni, anche se Maria ha deciso di fermarsi all’età di 95 anni. Nonostante abbia fatto nascere così tanti figli, l’ostetrica non ha mai avuto figli: “mi è mancato, sì.

Una decisione sofferta. Ma dopo aver visto morire tre miei fidanzati, due di tumore e uno in un incidente stradale, a una settimana dalle nozze, ho scelto di stare sola e dedicare la vita agli altri”. Tra le tante nascite ce ne sono alcune che hanno lasciato il segno: “una notte d’inverno, quando ero a Montecreto, mi venne a cercare il marito di una donna che aveva le prime doglie. Dopo il parto la donna rischiava un’emorragia letale. Erano quasi le 2 di notte, troppo tardi per chiamare il medico. Il marito mi implorò, e alla fine me ne occupai io: riuscii a salvarla. Mi sono fermata in casa loro per una settimana per curare la donna”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA