Mariastella Gelmini “Andiamo a casa di chi non è vaccinato”/ “Variante Delta corre”

- Alessandro Nidi

Mariastella Gelmini, ministro agli Affari Regionali, ha rivelato: “In settimana parleremo del vaccino italiano”

mariastella gelmini
Mariastella Gelmini, Ministra Affari Regionali (LaPresse, 2021)

Mariastella Gelmini, ministro con delega agli Affari Regionali, è intervenuta nella giornata di oggi, domenica 4 luglio 2021, sulle colonne de “Il Corriere della Sera”, al fine di analizzare la situazione connessa alla pandemia in Italia e, soprattutto, alle vaccinazioni. La variante Delta, infatti, sta correndo e non ci si possono concedere distrazioni o temporeggiamenti di sorta: “Non dobbiamo mollare neanche di un centimetro sui vaccini – ha dichiarato –. Essi sono resistenti all’ex indiana e con due dosi assicurano la necessaria protezione. È fondamentale convincere i riottosi a vaccinarsi adesso per avere un autunno tranquillo: non possiamo permetterci di rivivere l’incubo dello scorso anno”.

La campagna vaccinale sta procedendo fortunatamente a gonfie vele nello Stivale e, all’inizio della prossima settimana, si raggiungerà quota 20 milioni di italiani protetti con due dosi, numero che, di fatto, rappresenta il 40% della platea dei vaccinandi. Prenderà parallelamente il via, però, la fase più difficile secondo il ministro Gelmini, in quanto “con il calare dei contagi diminuisce anche la paura e c’è purtroppo chi pensa di aspettare ancora. È un errore drammatico che va scongiurato: se necessario andando a trovare a casa queste persone. Ci sono ancora troppi ultrasessantenni senza protezione”.

MARIASTELLA GELMINI: “IN GIOCO LA VITA DEI PROPRI CARI”

Mediante lo spazio concessole da “Il Corriere della Sera”, Mariastella Gelmini ha voluto lanciare un appello agli over 60, rimarcando che i numeri della Gran Bretagna e i dati della variante Delta in Italia sono la prova che il virus non è scomparso. Anche chi è in salute e non si sente in pericolo deve vaccinarsi, in quanto “in gioco c’è la vita dei propri cari, di quanti non possono accedere al vaccino, degli immunodepressi”.

Poi, dopo avere svelato che il ministro Giorgetti sta seguendo con determinazione il dossier del vaccino italiano e la prossima settimana se ne discuterà all’assemblea annuale di Farmindustria, Gelmini ha bocciato la decisione dell’Uefa di fare disputare la final four degli Europei a Londra, dove vi sono numerosissimi contagi legati alla variante Delta, e commentato l’arrivo, in questo mese, dei primi 25 miliardi di euro del Recovery Fund: “Saranno finanziati subito quei progetti già cantierabili. Penso al rinnovo dei treni, all’acquisto di bus ecologici. Sarà importante potenziare i trasporti per la ripresa delle scuole”. Infine, sulla posizione di Forza Italia circa il manifesto dei sovranisti europei sottoscritto da Salvini e Meloni, Gelmini ha affermato che “Forza Italia è collocata nel Partito popolare europeo e non cambieremo il nostro posizionamento. Quel manifesto mi pare figlio di un’altra epoca”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA