ROXETTE, MORTA MARIE FREDRIKSSON/ Il cancro e quell’operazione al cervello..

- Paolo Vites

Marie Fredriksson, morta a 61 anni di età la cantante dei Roxette: combatteva da 17 anni contro il cancro. “Sono stati anni difficili…”, disse

marie roxette
Marie Fredriksson, scomparsa a 61 anni

Un duro colpo peri i fan dei Roxette scoprire oggi della morte della cantante Marie Fredriksson. Da anni la donna combatteva contro un tumore maligno che, purtroppo, non le ha dato scampo. La prima operazione, d’altronde, arrivò poco dopo la scoperta della malattia. Marie Fredriksson fu infatti operata d’urgenza, come riportava l’ultimo bollettino medico rilasciato da Rockol nell’ottobre di 17 anni fa: “Marie Fredriksson dei Roxette è stata operata. I medici di un ospedale svedese le hanno rimosso un pericoloso tumore al cervello. – si leggeva nel bollettino, che proseguiva – L’operazione è riuscita perfettamente e la cantante ha già potuto rivedere i due figli, Josefin ed Oscar, ed il marito Micke. Tuttavia, dato il delicato caso, non è ancora possibile sapere se e quando i Roxette potranno effettivamente tornare in attività.” Fu quello il primo passo di una lunga e difficile battaglia. (Aggiornamento di Anna Montesano)

MARIE FREDRIKSSON, ROXETTE: GLI ANNI DIFFICILI

Il mondo della musica è in lutto per la scomparsa di Marie Fredriksson. La voce del duo svedese Roxette è morta. I medici nel 2002 le diedero un anno di vita dopo averle diagnosticato un tumore al cervello, invece lei ha combattuto per ben 17 anni, tornando anche a cantare. «Sono stati tre anni molto difficili, adesso sono guarita. Non devo più sottopormi a nessun trattamento», disse nel 2005. La sua è stata una battaglia lunga e difficile: rimasta cieca ad un occhio, aveva l’udito limitato e per mesi non fu in grado di parlare. Ma non si è mai arresa, pur dovendo mettere da parte la sua grande passione. «Tutti i nostri spettacoli e ricordi nel corso degli anni saranno per sempre una parte importante della mia vita. Sono particolarmente orgogliosa e grata di essere tornata nel 2009 dopo la mia grave malattia e di essere stata in grado di portare Roxette in giro per il mondo ancora un paio di volte», scrisse invece nel 2016. (agg. di Silvana Palazzo)

MARIE FREDRIKSSON, ROXETTE: LA SUA EREDITÀ

Marie Fredriksson, la cantante svedese dei Roxette, si è spenta ieri all’età di 61 anni. Sono tantissimi i fan che sul web hanno manifestato il cordoglio per la perdita di un’artista unica nel suo genere che ha lasciato “un’eredità importante”, come ammette la nota dei cari. Quale? “La sua voce stupenda, al contempo forte e delicata, e le sue fantastiche performance dal vivo saranno ricordate da tutti noi che abbiamo avuto la fortuna di esserne testimoni.” si legge. Per chi ha avuto modo di conoscerla, Marie Fredriksson era una persona “stupenda con un enorme voglia di vivere e una donna con un cuore enorme che aveva attenzione per chiunque incontrasse”, si legge ancora nella nota. Di lei rimarranno ricordi unici, quello di un gran cuore unito ad una voce che rimarrà indelebile nella mente di tutti. (Aggiornamento di Anna Montesano)

MARIE FREDRIKSSON, ROXETTE: QUANDO DISSE BASTA AI TOUR

Marie Fredriksson, la cantante svedese dei Roxette, è morta ieri all’età di 61 anni dopo una lunga battaglia contro il cancro. Operata nel 2002 per il tumore al cervello, rimase cieca da un occhio. Si sottopose a lunghe sessioni di chemioterapia e radioterapia, ma soffrendo di problemi di salute a casa delle massicce dosi di farmaci e cure ricevute. L’album solista del 2004 The Change era proprio dedicato alla sua esperienza in ospedale. «Sono particolarmente orgogliosa e grata di essere tornata nel 2009 dopo la mia grave malattia e di essere stata in grado di portare Roxette in giro per il mondo ancora un paio di volte», diceva Marie Fredriksson commentando su Facebook il tour celebrativo per i trent’anni di carriera del gruppo. Ma aggiunse anche: «Purtroppo, ora i miei giorni in tour sono finiti. Voglio ringraziare i nostri meravigliosi fan che ci hanno seguiti in questo lungo e tortuoso viaggio». (agg. di Silvana Palazzo)

MARIE FREDRIKSSON, ROXETTE: LA BATTAGLIA CONTRO IL CANCRO

Con la sua voce i Roxette sono diventati uno dei gruppi svedesi più famosi. Ora il duo pop si spezza: Marie Fredriksson, la metà femminile, è morta. Ha perso la sua lunga battaglia contro il cancro, spegnendosi ieri all’età di 61 anni. Combatteva contro la malattia da 17 anni. Nel 2002 dopo una brutta caduta in casa in cui aveva battuto la testa violentemente le fu diagnosticato un tumore al cervello. Quella diagnosi mise in standby i Roxette, mentre Per Gessle portò avanti in solitaria la promozione del Greatest Hits in uscita di lì a poco. Marie Fredriksson fu operata e sottoposta a lunghe cure, ma il tumore le lasciò danni permanenti. Lei non si è mai data per vinta, tornando a fare musica tra il 2015 e il 2016. Poi arrivano nuovi problemi di salute ed un altro brusco stop. Con la sua morte non lascia solo il marito Mikael Bolyos e i due figli Josefin e Oscar, ma anche un’eredità musicale considerata alla stregua dei connazionali Abba. (agg. di Silvana Palazzo)

MARIE FREDRIKSSON, MORTA CANTANTE DEI ROXETTE

Sono stati uno dei gruppi più popolari degli anni 80 e 90, gli svedesi Roxette. Erano un duo, la cantante Marie Fredriksson e il chitarrista Per Gessie. Tante le hit di successo, come It Must Have Been Love che faceva parte della colonna sonora del fiml Pretty Woman. Dai tempi degli ABBA, erano il gruppo svedese di maggior successo. Secondo quanto annunciato poco fa dai suoi rappresentanti stampa, Marie Fredriksson è morta all’età di 61 anni soltanto. Aveva un tumore al cervello che era comparso per la prima volta nei primi anni Duemila, ma che poi recentemente era ricomparso: “È con grande tristezza che dobbiamo annunciare che uno dei nostri artisti più grandi e amati è sparito. Marie Fredriksson è morta la mattina del 9 dicembre a causa della sua precedente malattia”, scrive Marie Dimberg, referente stampa e responsabile di Roxette e Gyllene times in un comunicato stampa. Da quanto si capisce, Marie era guarita dal tumore che poi evidentemente è ricomparso lasciandola senza scampo. Separata dal marito, aveva due figli. La famiglia ha anche fatto sapere che Marie sarà sepolta in forma privata alla presenza dei soli familiari. 

L’ADDIO DI PER GESSLE

L’ha ricordata anche il suo compagno nei Roxette, Per Gessle: “Il tempo passa così in fretta. Sembra ieri quando Marie e io eravamo seduti nel mio piccolo appartamento ad Halmstad e condividevamo i nostri sogni. E che sogno fantastico abbiamo condiviso! Grazie Marie, grazie per TUTTO. Eri una musicista davvero unica, una cantante a un livello che non rivedremo quasi mai più. Hai dipinto le mie canzoni in bianco e nero con i colori più belli. Sei stata un’amica meravigliosa per oltre quarant’anni. Sono orgoglioso, onorato e felice di aver condiviso così tanto tempo, talento, calore, generosità e umorismo. Tutto il mio amore per te e la tua famiglia. Le cose non saranno mai più le stesse”. Dopo una separazione di alcuni anni, il gruppo si era ricomposto per un tour mondiale di grande successo, dall’Asia all’America durato dal 2011 al 2012. L’ultimo album inciso dalla cantante era uscito tre anni fa, nel 2016, intitolato Good Karma. Non ci sarà nessun tour, che avrebbe dovuto celebrare i trent’anni di esistenza dei Roxette, perché ricompaiono i segni della malattia e i medici le proibiscono di fare ancora concerti. Lei stessa lo annunciò su Facebook.

© RIPRODUZIONE RISERVATA