Mark Caltagirone è Pamela Prati?/ Max Bertolani: “Avevo speso parole positive e…”

- Emanuele Ambrosio

Mark Caltagirone, il fidanzato di Pamela Prati non esiste: chi c’è dietro? I social ironizzano: il video della (finta) telefonata a Chi l’han visto

Mark Caltagirone e Pamela Prati
Mark Caltagirone e Pamela Prati (Web, 2019)

Anche a Storie Italiane oggi si è parlato del caso Pamela Prati e delle ultime novità. Mentre Pamela Perricciolo si è detta colpevole proprio come le sue “socie”, Pamela Prati ha deciso di farsi passare come la vittima del caso, colei che è stata plagiata e che è stata circuita a differenza di quelle che ormai lascia intendere siano le sue aguzzine. Rimane il fatto che tante persone che in queste settimane l’avevano sostenute alla fine si sono tirate indietro e uno di questi è proprio il suo ex, Max Bertolani. L’uomo si era detto addirittura disposto ad aiutarla se avesse avuto bisogno ma oggi torna in studio da Eleonora Daniele per dirsi deluso da tutta questa storia: “Tutti questi nuovi elementi sono davvero disarmanti nei confronti di quelle poche persone che si sono esposte per spendere parole positive nei confronti di Pamela Prati. Mi sembra di avere a che fare con una triade e con delle persone che gestiscono un’agenzia, che anziché procedere con delle dinamiche di lavoro pulite, abbiano creato solo una truffa, è assurdo. Abbiamo speso parole positive dall’inizio, abbiamo creduto che ci fosse davvero qualcosa, come si fa? Fatemelo capire”. Riusciranno un giorno il pubblico e i suoi colleghi a perdonarla? (Hedda Hopper)

Enrico Silvestrin colpevolizza tutte e tre…

La questione del finto matrimonio di Pamela Prati e Mark Caltagirone continua a lasciare tutti senza parole e la dimostrazione di questo è la puntata di oggi di Mattino 5 che perde la verve e la frizzantezza dei giorni scorsi per lasciare spazio all’indignazione. I nuovi dettagli venuti a galla hanno lasciato tutti senza parole e a racchiudere il pensiero di molti è Enrico Silvestrin che presente in puntata attacca: “E’ pazzesco. E’ sempre sconveniente parlare della moralità altrui ma in questo caso come fai a non farlo? Dice veramente bene Alessandro Cecchi Paone dicendo che questa storia è un verminaio di schifezze. Questa storia ha appassionato tanto perché si è voluto vedere fino a quale punto queste persone potessero spingersi e adesso lo abbiamo capito. Non c’era una fine, non c’era un traguardo, lo schifo di questa situazione di persone talmente immorali e che non hanno nessun contatto con l’umanità lucidamente, è inutile invocare lo sdoppiamento di personalità o il bipolarismo toccando problemi di persone sensibili. Non conoscono il rispetto, è una storia di una bassezza unica con il fine ultimo di trovare soldi, fare dei soldi per coprire debiti, è veramente basso“. Federica Panicucci sembra sicura che questo sia solo un copione dell’orrore e che non ci siano parole per tutto quello che è successo in questi giorni. (Hedda Hopper)

Ecco quando tutto ha avuto inizio

Nonostante Mark Caltagirone non esista, ne parlano tutti. Il perché, ormai, risulta quasi sconosciuto. Tutto ha avuto inizio domenica 2 dicembre 2018, Pamela Prati ospite di Barbara d’Urso nel corso di Domenica Live, fa una rivelazione bomba: “Ho incontrato il grande amore, ci ho messo una vita, ma ho incontrato, finalmente, l’uomo che aspettavo da sempre. E ora, per me, non esiste il passato, esiste solo il presente e il futuro. Ed esiste, soprattutto, lui”. Con queste parole la ex showgirl del Bagaglino ha parlato per la prima volta del suo nuovo fidanzato, tale Marco Caltagirone, un imprenditore edile. Racconta di averlo incontrato otto mesi prima e che presto si sarebbero sposati. Poi ha anche aggiunto: “Abbiamo preso due bambini in affido, sono fantastici”. Secondo le sue parole, il fantomatico marito fantasma, sarebbe nato il 10 luglio del 1965 e sarebbe conosciuto (ma da chi?) come noto imprenditore edile di origini romane. Lui però, non appare mai: nessuna foto e nessun video. Tutti incominciano a dubitare della sua esistenza fino a quando, nella puntata del 10 aprile di Live Non è la d’Urso, Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo, ci mettono la faccia prendendo in giro mezza Italia: “Mark Caltagirone esiste!”, affermano. Il resto? Già storia… (che speriamo finisca presto nel dimenticatoio). (Aggiornamento di Valentina Gambino)

Tutte le dichiarazioni di Eliana Michelazzo

Tante le dichiarazioni di Eliana Michelazzo a Live non è la d’Urso. L’ex agente di Pamela Prati conferma la versione già data su Mark Caltagrione e accusa la sua ex assistita di aver “recitato un copione e anche molto male” a Verissimo. Ma già al settimanale Chi, Eliana ha parlato di Pamela e Mark, concentrandosi sulla questione matrimonio saltato. “Quando Pamela doveva sposarsi e ha cominciato a tirarsi indietro l’ho implorata di fare il matrimonio – ha fatto sapere la Michelazzo – perché questa cosa ci avrebbe salvato, invece lei diceva: “Litigo tutti i giorni con Mark perché lui mi offende per il mio ex”. Eliana non si sposta dalla sua posizione: Pamela ha mentito su Mark Caltagirone sin dall’inizio. (Aggiornamento di Anna Montesano)

“Mark Caltagirone ha avuto anche un infarto”

La vicenda di Mark Caltagirone e Pamela Prati continua as avere risvolti assurdi e inimmaginabili. Se ne parla ancora a Live Non è la d’Urso dove torna ospite Eliana Michelazzo. L’ex manager di Pamela Prati si disce schifata da quanto ascoltato sulla questione figli presi in affido e accusa con forza Pamela Prricciolo. “Sei una maledetta” sbotta in studio e sottolinea come avesse questa tendenza a parlare di malattie. “Lei mi disse che Mark Caltagirone ha avuto un infarto” svela in diretta a Live la Michelazzo che poi torna ad attaccare la Prati, accusandola di aver recitato anche molto male il suo copione durante l’intervista rilasciata a Verissimo. “Mi da fastidio che mette me e Pamela Perricciolo sullo stesso piano” sbotta la Michelazzo. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Eliana Michelazzo: “Per me esisteva, ma…”

Tra coloro che hanno creduto all’esistenza di Mark Caltagirone, a quanto pare c’è anche Eliana Michelazzo. L’ex manager di Pamela Prati ha ammesso infatti di non aver mai dubitato dell’esistenza del futuro marito della showgirl, anche perché, per qualche tempo, ha intrattenuto con lui dei rapporti via chat. “Io mi scrivevo con Caltagirone e lo avevo visto in un video, per me esisteva”, conferma la Michelazzo. Tuttavia, c’era qualcosa che non le tornava: “L’ultima volta che siamo andate insieme a Verissimo e la Prati è uscita dallo studio ero convinta che stesse andando a prendere il telefono per mostrare alla Toffanin le foto che aveva scattato la sera prima con Caltagirone”, spiega la Michelazzo in un’intervista concessa al settimanale “Chi”. “Quando è tornata in studio, però, ha mostrato una foto vecchia, che poi abbiamo scoperto appartenere a Marco Di Carlo, un manager dello spettacolo”. L’ex socia di Pamela Perricciolo avrebbe quindi chiesto spiegazioni a Pamela Prati sul perché non abbia fornito a Silvia Toffanin la foto scattata poche ore prima, ma la showgirl avrebbe replicato con un laconico: “Non ci avevo pensato”. Eliana ha veramente creduto all’esistenza di Mark Caltagirone? (Agg. di Fabiola Iuliano)

Ironia sui social

Di Mark Caltagirone, nonostante la sua inesistenza, se ne continua a parlare quotidianamente. Forse non aveva poi tutti i torti Pamela Perricciolo nell’asserire di aver creato l’uomo dell’anno. Inafferrabile come pochi, ormai non ci son dubbi sulla sua evanescenza. Resta ancora da capire chi davvero si nasconde dietro il nome dell’imprenditore che per mesi ha fatto girare la testa alla Prati al punto da farle dire “sono io al maschile”. Per molti questa frase rappresenta oggi una sorta di profezia e non è un caso se sono in tanti a sospettare che possa esserci proprio la showgirl dietro tutta questa vicenda. Intanto, i social continuano ad ironizzare, primo fra tutti Trash Italiano che ha pubblicato un curioso e simpatico video su Instagram ricalcando l’argomento del momento. Mark Caltagirone pronto a telefonare anche a Chi l’ha visto? Ebbene, dopo la misteriosa telefonata fatta da chissà chi a Live Non è la d’Urso dovremmo davvero aspettarci di tutto! Nei commenti sotto al video c’è chi ha avanzato anche l’ipotesi di sentirlo in collegamento telefonico a Porta a Porta. Clicca qui per vedere il video (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Nuovo retroscena sul matrimonio saltato

Chi c’è dietro a Mark Caltagirone? C’è soltanto Pamela Prati o anche le sue ex manager Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo? Nell’intervista rilasciata al settimanale Chi, in edicola questa settimana, la Michelazzo racconta un nuovo retroscena sulle nozze saltate della Prati con l’inesistente Mark. “Siamo andate insieme a vedere un ristorante a Caserta, ma alla Prati non piaceva e quindi lei e la Perricciolo sono andate in Umbria. – racconta Eliana al settimanale diretto da Alfonso Signorini, e aggiunge – La mia socia mi disse che aveva lasciato un acconto di 15 mila euro, 10 li aveva messi Caltagirone e 5 lei, così le ho fatto un bonifico. Ma, quando il proprietario della tenuta si è tirato indietro, ho scoperto che non era stato dato nessun assegno.” (Aggiornamento di Anna Montesano)

Mark Caltagirone uomo dell’anno!

Mark Caltagirone è l’uomo dell’anno. La cosa è assolutamente surreale, anche perché, come ben sapete, il promesso sposo di Pamela Prati, in realtà non esiste e non è mai esistito. Dopo l’opinione di personaggi famosi, cantanti e attori, anche le aziende scendono in pista e dicono la loro sul caso. Ad aprire le danze ci aveva pensato Netflix, ironizzando sulla possibilità di mettere in piedi una serie televisiva basata proprio su questa particolare situazione. Le cose, con il passare dei giorni sono “peggiorate” tanto che alcune gelaterie, hanno pensato bene di cavalcare l’onda del successo, chiamando alcuni gusti proprio “Mark Caltagirone”. Anche la celebre catena di fast food Burger King ha voluto scherzare sulla questione. Sfruttando lo slogan “A modo tuo”, i social del celebre “hamburger”, ha modificato il messaggio scrivendo: “A modo di Mark Caltagirone”, ispirando un panino all’imprenditore fantasma che avrebbe dovuto sposare la Prati agli inizi del mese. Vi sembra possibile che l’uomo dell’anno in realtà sia un personaggio che non esiste? Ecco, questa è l’Italia! (Aggiornamento di Valentina Gambino)

Dietro Mark Caltagirone si nasconde proprio Pamela Prati?

Mark Caltagirone star senza esistere: nato dalle menti di due agenti e di Pamela Prati (che però dichiara di essere vittima in questa vicenda), è diventato il caso dell’anno. La conferma anche dai dati Google: ci sono oltre 9 milioni di risultati nel motore di ricerca scrivendo Mark Caltagirone. Il mancato sposo di Pamela Prati è stato anche scelto alle Elezioni Europee 2019. Non sono mancati casi di schede in cui compariva proprio Mark Caltagirone tra le preferenze. Un uomo senza volto, di cui sono state diffuse foto finte, come finta è la voce della telefonata a Live – Non è la d’Urso. Intanto è diventato un brand che vende t-shirt online. Ci sono quelle con una sposa al fianco di un fantasma, la sagoma di un uomo, un grande punto interrogativo e la maschera adottata da Anonymous, la scritta “Mark sono io” che rievoca quel «Mark siamo noi» confessato da Pamela Perricciolo. C’è poi il gusto Mark Caltagirone che ha debuttato nelle gelaterie: la vaschetta ovviamente è vuota. Ma questa storia geniale ha anche lati oscuri: i presunti debiti di Pamela Prati, oltre al coinvolgimento di minori, senza contare le fatture non pagate e le presunte aggressioni con l’acido, tutto coperto da una valanga di bugie.

E’ Mark Caltagirone mania

Appurato che Mark Caltagirone non esiste, quest’uomo ha conquistato tutti. Lo sposo fantasma di Pamela Prati è uno dei più ricercati sul web e sui social il suo profilo Instagram @marckcaltagirone, naturalmente fake, conta più di 20mila follower. Mark era stato presentato così da Pamela Prati: un uomo di circa 54 anni, curato e di bell’aspetto, di professione imprenditore. Ebbene si, proprio l’uomo dei sogni, il principe azzurro che tutte desidererebbero. Non solo Mark sarebbe a capo di una holding petrolifera, gestirebbe oleodotti in Libia e il suo lavoro l’avrebbero portato a ricevere numerosi riconoscimenti anche in Albania. Uomo di successo, ma anche padre di due figli adottivi: Sebastian e Rebecca, che con la Prati avrebbero composto la famiglia alla Mulino Bianco per intenderci. Peccato che si tratti solo di un’invenzione, diventata però un vero e proprio tormentose al punto che perfino Netflix si è interessata al caso Prati postando sui social un fino promo di una finta serie dal titolo “Mark”.

Dietro Mark Caltagirone si nasconde proprio Pamela Prati?

Nelle ultime ore la vicenda Pratiful però sembrerebbe essere giunta ad un punto di svolta. Dopo le confessioni di Eliana Michelazzo a Live – Non è la D’Urso e di Pamela Prati a Verissimo dove ha dichiarato di essere stata plagiata e quindi vittima della cosa, a parlare facendo crollare ancora una volta tutto è stata Pamela Perricciolo. L’agente, conosciuta anche con il nome di Donna Pamela, intervistata da Selvaggia Lucarelli ha rivelato: “La password dell’account di Mark Caltagirone la ha Pamela Prati, Simone Coppi è un fake inventato tanti anni fa, gestito anche dalla Michelazzo”. Parole chiare, anzi chiarissime, che smentirebbero le parole della showgirl del Bagaglino. Che dietro Mark Caltagirone si nasconda proprio Pamela Prati? Sembrerebbe proprio così stando a quanto dichiarato dalla Perricciolo a Il Fatto Quotidiano: “Pamela era consapevole, il profilo di Mark lo gestiva lei, le password di Mark le ha Pamela. A un certo punto ha visto che poteva guadagnare e non si è più fermata”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA