Massimiliano Mollicone e Vanessa Spoto, verità sull’addio/ “Dopo Uomini e Donne…”

- Stella Dibenedetto

Nuovi dettagli sulla fine della storia d’amore tra Massimiliano Mollicone e Vanessa Spoto: l’ex coppia di Uomini e Donne racconta tutto.

vanessa spoto massimiliano mollicone 640x300
Vanessa Spoto e Massimiliano Mollicone

Sulla fine della storia d’amore tra Massimiliano Mollicone e Vanessa Spoto, nata nello studio di Uomini e Donne durante la scorsa stagione, emergono nuovi dettagli. A raccontarli sono proprio l’ex tronista e l’ex corteggiatrice in un’intervista rilasciata ai microfoni del magazine ufficiale del dating show di canale 5. Dopo la scelta, Massimiliano e Vanessa, nonostante la distanza, hanno provato a viversi vedendosi il più possibile. Qualcosa, tuttavia, non andava e non sono mancati i primi errori che hanno portato i due ad allontanarsi.

Anche la mia famiglia mi vedeva diverso, cambiato, sia con loro che con gli altri. Non è stato semplice neanche per loro avere una persona in più dentro casa all’improvviso: si era creata una situazione di tensione per tutti. Così ho cercato di fare tesoro dei loro consigli e di guardarmi dentro” – ha spiegato Massiliano.

Massimiliano Mollicone e Vanessa Spoto, i retroscena sulla rottura

Ad allontanare Massimiliano Mollicone sarebbe stata la voglia di Vanessa di vivere intensamente il loro rapporto. “Ogni volta che lei lasciava Prato per venire a trovarmi, trascorreva intere settimane a casa mia. Ho cercato più volte di farle presente che sarebbe stato giusto mantenere anche i nostri spazi. Ero perennemente insieme a lei e avevo difficoltà a vedere i miei amici“, ha aggiunto l’ex tronista al magazine ufficiale della trasmissione.

Vanessa, invece, non nasconde che avrebbe dato un’altra possibilità alla loro storia. “Abbiamo litigato molto poco, perché lui si è tenuto molte cose per sé e me le ha elencate quando non sembrava ci fosse più l’intenzione di risolverle. L’unica cosa che mi dispiace è di essermi trovata sempre un muro davanti”, ha detto l’ex corteggiatrice.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA