Massimo Boldi piange a Domenica In/ ‘Presenza’ della moglie Marisa “si è allontanata”

- Rossella Pastore

Massimo Boldi ospite a Domenica In, piange in ricordo della moglie Marisa: la sua presenza “Sono convinto che oggi si sia allontanata”

Massimo Boldi
L'attore Massimo Boldi
Pubblicità

Sono lacrime di dolore per la scomparsa dell’amata moglie Marisa ma anche di gioia per il ritrovato amore con la giovane fidanzata Irene, quelle di Massimo Boldi, oggi a Domenica In. In più occasioni, nel corso dell’intervista, Boldi si è fermato a ricordare la donna prematuramente scomparsa e lo ha fatto sempre con estrema commozione. Pensando alla nuova fidanzata ha commentato: “Non me l’aspettavo una storia simile perché dopo la morte della povera Marisa…”, interrompendosi bruscamente e lasciando intervenire Mara Venier. “So tutto perché l’ho vissuto con te e ancora hai quel dolore così forte”, lo ha sostenuto la padrona di casa. Per Irene ha però ammesso di aver perso la testa. Quindi l’attore ha voluto ricordare gli esordi: “Io sono sempre stato capo famiglia, ho perso il papà che era giovane e mi sono preso cura dei miei fratelli. Quando non riuscivo a lavorare molto con il mio gruppo musicale lavoravo in una latteria e in quella latteria conobbi Marisa”. Quella presenza sentita molto vicina nei due anni successivi alla sua morte, adesso, ha ammesso, crede si sia allontanata. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

Pubblicità

“CERTE COSE NON SI CANCELLANO”

Massimo Boldi non dimentica sua moglie, Maria Teresa Selo, morta nel 2004 dopo oltre 30 anni di matrimonio. “Ci sono cose che non si possono cancellare”, spiega l’attore nel salotto di Domenica In, che per qualche tempo dopo la morte, ha avvertito ancora molto forte la presenza della sua amata. “C’è stato un episodio – ricorda infatti Boldi – Nei primi due anni avevo una luce in camera che durante la notte cominciava ad accendersi, fievole. Si accendeva e si spegneva – spiega l’artista a Domenica In – e non capivo come mai. Si dice che possano essere… delle presenze! Poi si è allontanata, ne sono convinto”. Qualche tempo dopo, l’idea di ricordarla su un portale: “Ho pensato di aprire un sito dedicato a lei […] ed era praticamente, nel 2004, Facebook; perché io ho pensato di pubblicare questa lettera (che aveva scritto per sua moglie, ndr). Poi mi sono detto, con il ragazzo che costruiva il sito, perché non mettiamo una ‘bustina’ dove uno, se vuole, può rispondere? E quel sito – spiega Bonolis – è diventato in pochissimo tempo un dialogo. E poi è nato Facebook”. (Agg. di Fabiola Iuliano)

Pubblicità

Massimo Boldi: “Ora felice con Irene”

«Preso una tegola in testa, che botta mamma mia. Sento poco ormai, con la batteria suonata per troppi anni… e poi anche il cuore, ratatatata….»: insomma il solito Massimo Boldi inizia l’intervista della “zia” Mara Venier a Domenica In. Al netto della minigaffe iniziale – è entrato ballando ed esclamando «col cuore», il noto motto della rivale-amica di Mara Venier, Barbara D’Urso – inizia subito il raconto a cuore aperto del comico milanese con il riferimento al suo nuovo amore, Irene Federica Fornaciari. Un amore bellissimo, che però non toglie il dolore per la morte della storica moglie Marisa anni fa dopo una lunga malattia: «è un dolore enorme, ma oggi Irene mi vuole davvero bene. Ha dimostrato davvero di volermi bene: venivo da una storia tribolata con un altra donna (Loredana), era tutto bello ma poi l’incantesimo si è rotto come spesso succede. Irene è stata una freccia rossa e l’ho conosciuta sul FrecciaRossa: voleva farmi fare una presentazione di un’opera di beneficienza, ci siamo scambiati i numeri e poi… tutto è nato!». Un Massimo Boldi ancora commosso racconta poi come il rapporto è letteralmente esploso, in senso positivo: «mi ci sono buttato anima e corpo e lei piace moltissimo alle mie figlie. Gelose? Sono tremende ma hanno accettato Irene, hanno capito che lei è una ragazza giusta che sa farsi volere bene e che si prende cura di me». (agg. di Niccolò Magnani)

Massimo Boldi a Domenica In

Massimo Boldi è rimasto vedovo nel 2004. Da allora, l’attore non si è mai preoccupato di cercare una nuova donna al suo fianco. Fino ad adesso, almeno: sono ormai mesi che Boldi è fidanzato con Irene Federica Fornaciari, che – a dispetto dell’omonimia – non ha niente a che fare con la figlia di Zucchero. Nonostante i 34 anni che li separano, i due sono molto affiatati. E a chi lo critica per la “baby fidanzata”, Cipollino risponde piccato: “Ma quale baby, ha quarant’anni!”. “Di lei mi piace la sua testa, come ragiona ma soprattutto come mi vuole bene”, ha dichiarato lui in un’intervista a Vieni da me. Oggi, a Domenica In, Boldi tornerà a parlare della sua vita sentimentale e del suo rapporto con Irene, con cui compare spesso nei post sul suo profilo Instagram. Ad agosto i primi scatti della coppia, ma la loro relazione è stata ufficializzata solo di recente.

Chi è Irene, la fidanzata di Massimo Boldi

È stato proprio Massimo Boldi a dare l’annuncio del loro fidanzamento. L’attore, storica spalla di Christian De Sica nei cinepanettoni, ha subito specificato che l’età non rappresenta un ostacolo (almeno per lui). Con Irene è riuscito finalmente ad andare oltre la scomparsa di Marina, la sua compagna di vita, la cui dipartita l’aveva portato a rinunciare all’amore almeno fino all’incontro con la Fornaciari. Per Boldi, Irene è una “deliziosa creatura”. La donna abita a Lucca, dove è titolare di un negozio di abbigliamento e gioielli. Suo fratello, Leonardo Fornaciari, è il sindaco di Porcari, comune nelle vicinanze del capoluogo.

Alla ricerca dell’amore

Pare che la giovane Irene abbia conquistato tutte e tre le figlie di Massimo Boldi, Manuela, Marta e Micaela. In particolare, la new entry compare spesso nelle foto in compagnia di Manuela. Già in passato Boldi era stato fidanzato con alcune donne, ma le cose non erano mai andate a buon fine. “Sono solo e spero di incontrare la donna giusta…”, dichiarava tempo fa a Oggi. “Vorrei che vedesse solo Massimo. Un uomo buono, pieno di premure. Con un carattere impegnativo, lo ammetto… Per cercare di essere all’altezza compenso spesso con la generosità, anche se non ho vie di mezzo. Certamente la bellezza in una donna per me conta, perché sono vanitoso”. In quell’intervista, l’attore parlava della sua solitudine: “Arrivo a casa la sera, chiudo la porta e mi ritrovo solo con i miei pensieri. Il lavoro mi entusiasma sempre, ma poi nel silenzio delle pareti di casa sento dentro di me la mancanza di qualcosa… l’esigenza di poter condividere con qualcuno tutto il bello della mia vita e dei miei affetti”. Su Loredana De Nardis, che è venuta poco prima di Irene: “È stato un rapporto tribolato, io pensavo di far bene scegliendo una donna molto più giovane di me… Non è stato così e l’epilogo mi ha molto amareggiato. Finita quella relazione mi si sono presentate una serie di belle ragazze che forse cercavano popolarità più che il mio affetto: io sono un uomo molto generoso. Mia madre diceva sempre che a starmi accanto non si sarebbe mai morti di fame”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità