MASSIMO DI CATALDO È PUPO/ Panariello: “Sembri lo hobbit del Signore degli Anelli!”

- Morgan K. Barraco

Massimo Di Cataldo, torna dopo un anno a Tale e quale show. All’interno del Torneo, Di Cataldo veste i panni del Pupo di Su di noi.

massimo_di_cataldo_tale_e_quale_show_instagram
Massimo Di Cataldo (Instagram)
Pubblicità

A Tale e quale show 2019, Massimo Di Cataldo deve interpretare Pupo. “Non me la ricordo più”, ammette, in riferimento al brano Su di noi. Di Cataldo si è preparato visionando i filmati del Sanremo 1980. Carlo Conti fa la sua presentazione del cantante in stile “Festival”. L’imitazione di Di Cataldo, in fondo, non è malissimo. “Mi sembri Frodo del Signore degli Anelli!”, commenta ironico Giorgio Panariello. Così invece Vincenzo Salemme: “Secondo me hai fatto tutto benissimo. Mi sono dimenticato che sei Massimo. La voce è facilmente caricaturabile, ma tu hai fatto bene”. Loretta Goggi: “E’ stato bravissimo, molto bravo. Devo dire che in video la somiglianza era molto più forte, perché in regia hanno scelto le giuste inquadrature. Ma eri simile anche nelle movenze”. Alessandro Siani, il giurato speciale, fa quello che deve (cioè autopromozione): “Inutile dire che chi viene a vedere il mio film prenderà un voto più alto”. (agg. di Rossella Pastore)

Pubblicità

IL DOPO-TALE E QUALE

Massimo Di Cataldo si sta preparando per ritornare a Tale e Quale Show 2019 – Il Torneo, dove lo vedremo da questa sera alle prese con nuove imitazioni e una gara contro gli altri concorrenti. L’anno scorso il suo percorso nel talent è stato interessante, anche se ha conquistato il secondo posto solo in occasione della quinta puntata, grazie alla sua imitazione di Ed Sheeran per il brano Perfect. Quattro punti di differenza rispetto al primatista Antonio Mezzancella, ma comunque un risultato significativo vista la media ottenuta in precedenza. Alla fine però si è classificato solo quinto nella classifica generale con un totale di 317 punti. In questi giorni invece lo vediamo a Roma per il Festival del Cinema, pronto ad unirsi agli artisti per difendere i loro diritti e subito dopo essere ritornato in radio con il suo singolo C’è qualcuno, estratto dall’album Dal profondo che ha pubblicato l’anno scorso con l’etichetta Dicamusica/Self. “Ambientata nella notte è la storia di un equivoco, è la necessità di chiarire una situazione. Quando ci si allontana si rischia di perdersi e allora qualcuno torna a bussare alla porta del cuore”, ha dichiarato durante la presentazione. Su Instagram possiamo vederlo all’opera in un estratto della clip musicale.

Pubblicità

MASSIMO DI CATALDO, IL SUO NUOVO LAVORO DISCOGRAFICO

Massimo Di Cataldo ha già un brano preferito del suo ultimo album Dal Profondo. L’artista che vedremo da oggi a Tale e Quale Show 2019 – Il Torneo ha infatti deciso di usare come apripista il singolo Non ti accorgi, ma ha sottolineato di considerare la canzone C’è qualcuno la sua preferita. Solo che “mi sembrava inadatta per il periodo in cui stava uscendo l’album”, ha detto a Sky Tg24. Di Cataldo considera poi ogni brano del suo disco come un episodio a se stante, ma che in qualche modo possa precedere o essere conseguenza di un altro. “Come frammenti di una stessa storia e con i miei più cari collaboratori ci siamo ritrovati a pensare a questa vicenda”, aggiunge, “fatta di intrecci personali, di persone che si perdono e si cercano ancora in una notte scenografica”. Le emozioni sono quindi in primo piano per l’artista o meglio sono ritornate ad occupare un posto di rilievo in questo progetto musicale che arriva dopo quasi dieci anni di distanza dal precedente. Si tratta dopo tutto di un album introspettivo dal sound con richiami rock. “Arriva un momento in cui un uomo, oltre che artista, ha bisogno di fare un punto della situazione”, rivela a Blogo, “e la musica da sempre mi permette di trasformare il magma dei miei pensieri in una forma condivisibile con tutti gli altri”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

C’è qualcuno #massimodicataldo #newsingle #instamusic

Un post condiviso da Massimo Di Cataldo (@massidicataldo) in data:



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità