MATTEO RENZI/ “Berlusconi non sarà il candidato del Centrodestra, ecco perchè”

- Carmine Massimo Balsamo

Il leader di Italia Viva Matteo Renzi a Oggi è un altro giorno: “Mattarella-bis? Non vedo l’ipotesi di un accordo tra tutti i partiti”

matteo renzi
(Oggi è un altro giorno)

«Errori del governo nella gestione della pandemia? Siamo di fronte a una cosa enorme. Bisogna non sottovalutare la pandemia, non è finito tutto, ma bisogna prendere atto dei numeri: abbiamo 2 milioni e 400 mila italiani che hanno il virus. È un numero enorme. Ma a marzo 2020, quando c’erano le bare di Bergamo, i contagiati erano solo 30 mila. Il vaccino è l’elemento che ci ha salvato»: così Matteo Renzi ai microfoni di Oggi è un altro giorno.

L’esecutivo è stato criticato per aver adottato tardi l’obbligo vaccinale, il leader di Italia Viva non usa troppi giri di parole: «Io ho detto a Speranza tre mesi fa di accelerare la terze dosi. Ma io credo che il governo abbia fatto bene. Io credo che il super green pass sia stata una idea intelligentissima. E trovo che sia fondamentale il tema delle scuole – il monito di Matteo Renzi – l’idea di chiudere la scuola e di tenere aperto tutto il resto credo sia sbagliato. Anzi, vacciniamo nelle scuole, perché chiudere le scuole mi sembra una grande sconfitta dello Stato».

MATTEO RENZI: “BERLUSCONI NON SARÀ IL CANDIDATO DEL CENTRODESTRA”

Matteo Renzi si è poi soffermato sulla corsa al Quirinale: «Io scommetto che alla quarta votazione verrà eletto il presidente della Repubblica. Di solito, come accaduto nel 2006 e nel 2015, la quarta votazione porta all’elezione del capo dello Stato. Nelle ultime cinque vicende, o è stato eletto alla prima o alla quarta, al massimo alla quinta». Secondo il senatore di Rignano non sarà Silvio Berlusconi il candidato del Centrodestra, ecco perchè: «Secondo me non sarà lui il candidato del Centrodestra, vedremo la prossima settimana se Salvini e Meloni fanno sul serio. Nel 2015 noi proponemmo Mattarella e su questo Berlusconi ruppe il patto del Nazareno. Io lo rifarei».

MATTEO RENZI SULLA CORSA AL QUIRINALE

Matteo Renzi ha escluso l’ipotesi di un Mattarella-bis – «Il presidente Mattarella ha detto di non essere disponibile per motivi personale e per motivi costituzionali. C’è stata solo in un caso, nel 2013 con Napolitano, che accettò l’invito di tutte le forze politiche. Questa volta non vedo la possibilità di un accordo tra tutti i partiti» – e ha tracciato il profilo di chi dovrebbe salire al Colle: «C’è un punto fondamentale: abbiamo bisogno di un presidente della Repubblica per sette anni con l’obiettivo di aiutare il governo a gestire la fine della pandemia, di spendere i soldi europei e di confermare l’appartenenza europea. Bisogna capire se il Centrodestra avrà la possibilità di fare una proposta o meno».

© RIPRODUZIONE RISERVATA