Matteo Salvini/ Asia Argento lo attacca, il leader leghista: “Mi hai chiamato me*da”

- Niccolò Magnani

Matteo Salvini contro le 5 sfere di Live Non è la D’Urso: da Alba Parietti a Asia Argento tutti contro il senatore della Lega

salvini parietti
Matteo Salvini vs Alba Parietti

Alda D’Eusanio attacca Matteo Salvini a Live non è la D’Urso durante il confronto tra il leader leghista e le ‘5 sfere’: “Lei signor Salvini è venuto qui a farsi i selfie e ha avuto vita molto facile in questo confronto, immagino cosa possano dire gli analisti e i giornalisti: Matteo Salvini è andato dalla D’Urso a confrontarsi…”. Salvini dice di essere orgoglioso della sua partecipazione a Live, la D’Eusanio ribatte: “Lei cade in grandi errori, il linguaggio lascia segni molto profondo. Asia Argento ha sbagliato ad insultarlo ma lei ha fatto la stessa cosa”. Matteo Salvini, prima di congedarsi, ci tiene a fare alcune precisazioni: “Quella persona che ce l’ha coi meridionali e ha detto quelle cose va internata. Io sono per le persone per bene e basta. L’ambiente? Una cosa l’abbiamo già fatta. Per limitare smog e per rispettare l’ambiente bisogna mangiare italiano e bere italiano. Fa anche bene alla salute”. (Agg.Jacopo D’Antuono)

Asia Argento sfida Matteo Salvini

Matteo Salvini a Live – Non è la D’Urso deve vedersela con cinque sferati. La prima ad intervenire è Asia Argento che parlando del suo scontro con il senatore della Lega dice: “mi aveva messo alla berlina dai suoi seguaci, lei ha milioni di seguaci, si io faccio spettacolo ma quando l’ha fatto con me era appena morto il mio compagno”. “Ma lei cosa mi aveva scritto?” chiede Salvini e l’attrice e regista risponde senza mezzi termini: “Salvini Mer*da!” e sottolinea il motivo del suo sbottò sui social. “Era il 25 aprile, la festa che commemora la liberazione dell’Italia dal fascismo dice Asia, 14 persone della mia famiglia sono stati uccisi nei campi di concentramento, quindi quando lei sberleffa la festa della liberazione dal fascismo non ci sto” dice l’Argento, ma Salvini riporta il discorso sul messaggio sbagliato dell’attrice. Poi è la volta di Alba Parietti, che gli dice: “è uno straordinario showman, è una faccia rubata allo schermo che non disdegna visto che è più in televisione che in parlamento, del resto la politica è diventata questo”. La conduttrice tocca poi il tema degli immigrati con Salvini che si difende: “negli ultimi anni siamo scesi da 180mila, 120mila, 23mila fino a 5mila grazie alla politica di quel brutto, razzista di Salvini ha fatto scendere gli sbarchi dimezzando i morti e i dispersi nel mar mediterraneo”. Non solo, Salvini sottolinea a gran voce: “i miei nemici sono i trafficanti di esseri umani”, ma la Parietti difende: “queste persone cercano di dare un’altra possibilità a queste persone”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Matteo Salvini, Video insulti: “mi scivolano addosso le loro parole”

Matteo Salvini è il primo grande ospite della seconda puntata di “Live – Non è la D’Urso”, il programma condotto da Barbara D’Urso su Canale 5. Il leader della Lega ascolta gli insulti ricevuti durante tutta l’estate da personaggi famosi, ma anche i complimenti di altri a cui reagisce dicendo: “ma ho passato ieri e oggi con i miei figli e sinceramente mi scivolano addosso le parole di questi signori” precisa Matteo Salvini, che lancia la prima frecciata ai vip americani che quest’estate l’hanno criticato: “dai miliardari che vivono negli Stati Uniti e vengono a dire come dobbiamo comportarci noi, ma aprite le vostre ville hollywoodiane e ospitateli voi” dice riferendosi agli immigrati. Per il confronto “uno contro tutti”, Matteo Salvini dovrà vedersela con alcuni personaggi che l’hanno sempre accusato: da Asia Argento a Alba Parietti. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

Matteo Salvini a Live – Non è la D’Urso

In attesa delle “cinque sfere” (tra cui l’attesissima Asia Argento) contro Matteo Salvini a Live Non è la D’Urso, spulciando i social del leader leghista si respira con ogni probabilità la stessa “aria” che potrebbe esplodere questa sera nello studio di Barbara D’Urso: accuse di fascismo e insulti da un lato, repliche ironiche e “beffarde” dall’altro, un personaggio sempre comunque divisivo come “risultato”. L’ex Ministro dell’Interno ha postato un video di una giovane donna che davanti ai gazebo della Lega a Padova riempie di insulti i militanti del Carroccio apostrofandoli come “fascisti”, “antisemiti”, “rovina dell’Italia”, oltre a diversi improperi contro il Segretario oggi ospite a Canale 5. Nel messaggio social è lo stesso Salvini a commentare «La tizia sinistra insulta e sputa, ma i “cattivi” siamo noi… Quanta pena!!!». Giornata piena anche dal punto di vista politico con la pronta replica all’accordo-non accordo del Governo giallorosso sul candidato comune da anteporre alla Lega nelle prossime Regionali in Umbria: «Per fortuna fra 35 giorni l’Umbria cambierà, dopo cinquant’anni di sinistra: onestà, merito, efficienza, ricostruzione, infrastrutture, sicurezza e lavoro. Con tanti saluti a Renzi, Zingaretti e Di Maio», attacca Salvini sui social.

MATTEO SALVINI A LIVE NON È LA D’URSO

Ci sarà anche Matteo Salvini questa sera a Live Non è la D’Urso in prima serata Canale 5: sarà un “5 contro uno” dove il leader della Lega se la vedrà con diversi “accusatori” tra cui le più accanite Alba Parietti e soprattutto Asia Argento. Non è che l’ultimo periodo di Salvini sia tra i più “belli” da ricordare per l’ex Ministro dell’Interno: dopo una crisi di Governo aperta (dalla spiaggia) con la netta convinzione di poter andare alle urne e raccogliere “i pieni poteri”, in poche settimane c’è stato il nuovo Governo “anti-Lega” tra Pd, Renzi e M5s, un’indagine scattata in suo conto (denuncia di Carola Rackete, ndr), la reprimenda del capo della Polizia sulle sue divise utilizzate nei comizi, la Corte dei Conti che lo accusa di aver fatto illegittimi voli di Stato quando era ministro, ma anche voci di crisi con la fidanzata Francesca Verdini e da ultimo anche un fastidioso orzaiolo durante i comizi per le Regionali in Umbria (dove tra l’altro la quasi certa vittoria ora viene minacciata dal “patto civico” tra Pd-M5s e Sinistre). Ecco, in tutto questi il leader non rinuncia all’esposizione mediatica, convinto che anche cosi si può mantenere alto il consenso (sceso nei sondaggi personali, mentre la Lega resta il primo partito d’Italia): il ritorno da Barbara D’Urso è il primo in questa nuova stagione della “signora di Canale 5” con l’ex Ministro chiamato a dividersi tra vicende personali, politiche e perché no anche calcistiche.

SALVINI: TRA CRISI DI GOVERNO E “MERENDINE”

La forte delusione per il suo Milan dopo la sconfitta nel Derby ha fatto scattare le ironie del web sulla presunta “jella” che porterebbe Matteo Salvini quando si reca a San Siro: siccome non crediamo minimamente per coscienza nostra e come linea del nostro quotidiano a cretinate “cabalistiche” del genere, siamo invece convinti che un personaggio vada giudicato sui fatti, sulle azioni e sulle posizioni, ma non sulle assurde e “inutili” sfortune. Ieri dunque non c’è stato solo il Derby per Salvini ma anche una nuova e fortissima contestazione dell’ex Viminale contro il Premier Conte, divenuto ora il vero nuovo avversario politico del “Capitano”. Ieri ad Atreju, il raduno di Giorgia Meloni, Conte aveva accolto l’idea del Ministro Fioramonti sul tassare le merendinemi sembra praticabile»), meritandosi a quel punto le “attenzioni” di Salvini: «Nascondete subito crostatine, flauti, cornetti e bonbon: arriva la tassa sulle merendine!!! P.s. Quando c’è da tassare, a sinistra si eccitano e superano i confini del ridicolo. Questi sono senza speranza…». All’Ansa poi lo stesso leader del Carroccio ha sottolineato «Follia e malattia. Una tassa sulle merendine e le bibite gassate: occhio ai pericolosi detentori di spuma nera e bianca, gazosa e aranciata e di merendine. Vedo già perquisizioni negli zainetti dei bimbi a scuola: è surreale che si pensi a queste misure. Pensate in che mani siamo. Mi arrendo…».

LO SCONTRO CON ALBA PARIETTI E ASIA ARGENTO

Non sarà però solo politica l’ospitata di Matteo Salvini a Live Non è la D’Urso visto anche quanto anticipato da Dagospia ovvero la presenza in studio del programma in prima serata di Alba Parietti e Asia Argento. La prima, che non ha mai nascosto le sue simpatie per la sinistra, ha in molti occasioni in questi ultimi due anni contestato la linea e le politiche del “Capitano”, mentre la seconda si è sempre contraddistinta come una delle voci dello spettacolo maggiormente “sofferente” la presenza di Salvini nella politica italiana, bollandolo come una me*da in diverse occasioni e insultandolo pesantemente sui social network. Se per la Parietti va anche detto che in occasione del caso Carola Rackete-Sea Watch era arrivata una inaspettata difesa del Ministro – «capisco la sua fermezza, Carola è in buona fede ma ha violato le leggi», raccontava la bella Alba all’epoca dei fatti – per Asia Argento il grado di scontro con Salvini si attende fortissimo: nei mesi scorsi il continua botta e risposta tra la figlia di Dario Argento e il Ministro dell’Interno arrivò molto vicino alla querela. Dopo l’insulto ricevuto, il leader leghista replicò così sui social «Dai Asia secondo me non sei così cattiva, se ti va ti offro un caffè (meglio una camomilla), mi racconti i problemi che hai e vedo – concluse Salvini – se posso aiutarti». Caffè ne camomilla accettati, e Asia Argento decise di rispondere nuovamente all’esponente del governo giallo-verde, scrivendo: «Il vicepresidente del Consiglio e ministro dell’interno del Governo si diletta a sbeffeggiarsi di me. Ha così tanto tempo da perdere? Non ha niente di più imperativo da fare, da sistemare, da risolvere, meeting da attendere? Che piacere prova a trollare le donne?».

© RIPRODUZIONE RISERVATA