Matteo Salvini si è vaccinato/ Giallo sui social, poi conferma: prima dose a Milano

- Alessandro Nidi

Matteo Salvini si è vaccinato contro il Coronavirus: prima dose oggi a Milano. In mattinata il dubbio sui social, a causa di una foto e un messaggio misteriosi…

Matteo Salvini 640x300
Matteo Salvini (foto: Twitter)

Matteo Salvini si è vaccinato. Oggi, a Milano, il leader della Lega ha ricevuto la prima dose, spegnendo così le polemiche che si erano alimentate nei giorni scorsi attorno alla rivelazione, da parte sua, della mancata inoculazione del siero, in origine fissata per il 28 giugno, quando però l’esponente del partito del Carroccio si trovava in tribunale a Cuneo per testimoniare in un processo per diffamazione. A dire il vero, prima di giungere alla conferma della notizia, sui social network si è scatenato un vero e proprio dibattito, in quanto Salvini ha pubblicato una fotografia in cui si mostra sorridente e con in mano una tazzina da caffè, accompagnata dal seguente messaggio: “Salute, lavoro e libertà devono stare insieme. A volte nei palazzi della politica combattiamo da soli, ma il sostegno di milioni di italiani ci regala forza e coraggio. Vi si vuole bene, amici”.

Unitamente a tali parole, nell’istantanea si vede anche un tavolino sul quale Salvini ha appoggiato la propria mascherina, ma anche un foglio su cui spicca un QR Code: in molti si sono chiesti se non si trattasse del codice digitale presente sul Green Pass di chi è stato vaccinato contro il virus SARS-CoV-2. Il diretto interessato, come avete avuto modo di leggere poche righe fa, non ha tuttavia rilasciato ulteriori commenti, facendo nascere un vero e proprio giallo: Salvini ha fatto il vaccino oppure no?

MATTEO SALVINI SI È VACCINATO: DIETROFRONT DOPO LA TIRATA D’ORCCHIE DI DRAGHI?

Matteo Salvini si è pertanto vaccinato in data odierna, venerdì 23 luglio 2021, e le tempistiche di tale accadimento hanno fatto sorgere più di un dubbio agli utenti di Twitter più attenti alla politica di casa nostra. Soltanto ieri, infatti, Mario Draghi, presidente del Consiglio, nel corso della conferenza stampa relativa al Green Pass obbligatorio dal 5 agosto sottolineava che “l’appello ai no vax è un invito a morire”.

Quasi un attacco frontale nei confronti di Salvini, resosi protagonista nei giorni precedenti di alcune uscite non troppo felici sull’argomento, compresa quella sulla vaccinazione dei più giovani. Tuttavia, va detto che l’inoculazione del vaccino anti-Covid avviene tradizionalmente previo appuntamento, dunque il nesso con il discorso tenuto ieri da Draghi sembrerebbe non esserci.



© RIPRODUZIONE RISERVATA