Maturità 2021, diretta esame di stato/ Fra maxi orale, tesina, e voto: come funziona

- Niccolò Magnani

Maturità 2021, diretta esame di stato: il maxi orale è scattato alle ore 8:30 di stamane, numerosi gli studenti già esaminati, ecco le loro reazioni a caldo

Maturità, esame orale
Esame di Maturità in epoca Covid: il colloquio orale (LaPresse)

Prosegue il primo giorno degli esami di maturità 2021, il maxi orale che quest’anno andrà a costituire l’esame di stato “emergenziale” causa covid. Uno dietro l’altro gli studenti che compongono i 540mila maturando di quest’anno, si stanno sottoponendo alle domande dei prof, restando sotto le loro “grinfie” per circa un’ora, il tempo di discutere della tesina elaborata e dell’esperienza dell’alternanza scuola lavoro.

Il Corriere della Sera è andato ad ascoltare alcuni studenti dei principali istituti superiori del milanese, come ad esempio il liceo linguistico Agnesi: “È andata strabene – le parole di Michelle Ginisi, che non ha retto le emozioni – sono riuscita a agganciarmi dal totalitarismo di Hitler che vietava le radio a Fisica. Alla fine sono scoppiata a piangere e si è commosso anche il prof”. Così invece Giulio Carrato, dello storico liceo classico Parini: “Un clima molto meno formale di quello che mi immaginavo”. Felice dopo la maturità 2021 anche Alice Lo Presti che fra “la domanda infame su Neruda” e quel Platone “ripassato cinque minuti prima al bar ora ci vacciniamo e tutti a Mykonos”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

MATURITÀ 2021, DIRETTA MAXI ORALE ESAME DI STATO, VOTO, ELABORATO E COME FUNZIONA

Prima giornata per la maturità 2021, primo giorno dell’esame di stato nella formula “covid” del maxi orale. I primi maturandi si sono presentati stamane alle ore 8:30 presso i propri istituti, per sottoporsi ad una interrogazione della durata di circa un’ora, e IlSole24Ore ha raccolto il commento di alcuni di loro: “Adrenalina tantissima e tanta voglia di dimostrare quello che valgo e un po’ di paura”, spiega uno studente del Liceo Classico Augusto di Roma, zona San Giovanni. “L’orale – ha aggiunto un altro – secondo me ci dà la possibilità di dimostrare le capacità acquisite in questi anni e per quanto riguarda mascherine e distanziamento un po’ ormai ci siamo abituati”.

Così invece uno studente già sottoposto all’esame di maturità 2021: “È andata molto bene, i professori sono stati tranquillissimi non hanno voluto mettere in difficoltà nessuno, due parti su quattro sono fatte da noi quindi è stato semplice e veloce”. C’è poi chi controbatte alle accuse di un esame più leggero rispetto al solito: “Non è un esame di serie B ma ci sono delle facilitazioni rispetto alla prima e alla seconda prova anche se i collegamenti li devi fare, a sorpresa a me è uscito un testo in greco in lingua che non avevo preparato, ma basta sapere il minimo indispensabile”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

MATURITÀ 2021, DIRETTA MAXI ORALE ESAME DI STATO, COLLOQUIO, ELABORATO E CALCOLO VOTO

«55 minuti di sofferenza ma è andata, è stato un successo!! Essere il primo è stato bellissimo..»: così Zack, uno dei primi maturandi ad aver raccontato al portale Studenti.it come è andato il suo Esame di Stato già concluso questa mattina. Le domande, l’elaborato, le materie non chieste e la paura passata: è un mix di emozioni quelle che raccontano alcuni dei 540mila studenti alle prese da oggi con l’unica prova dell’Esame di Maturità 2021.

C’è chi è rimasto dentro per 80 minuti, chi invece con una durata più sobria tra i 45-60 minuti, chi ancora invece è a casa a preparare i colloqui orali dei prossimi giorni: un’Italia intera che in maniera disomogenea si appresta a concludere, si spera, l’esperienza “diversa” della seconda Maturità in ambito Covid. Inevitabili le norme anti-pandemia da osservare in maniera rigida all’interno delle classi: 2 metri di distanza fra candidato e commissione, un solo accompagnatore per ogni studente, l’utilizzo di una mascherina chirurgica che può essere abbassata solo dallo studente durante la prova orale, se però sussistono le condizioni di distanziamento sopracitate. Come rileva l’Adnkronos nello speciale Maturità, «In caso di quarantene (anche dei commissari) o lungodegenze è ammesso l’esame in videoconferenza: anche lo studente positivo al Covid potrà chiedere di svolgerlo in via telematica, eventualmente chiedendone lo spostamento».

L’ESAME DI STATO A TORINO

Alle ore 8:30 di questa mattina è scattata la maturità 2021, l’esame di stato nella forma del maxi orale per i ragazzi delle classi quinte. Durerà all’incirca un’ora il colloquio, di conseguenza è probabile che proprio in questi minuti qualche maturando abbia già superato l’ostacolo e nel contempo tirato un sospiro di sollievo. Tanti i messaggi d’auguri per gli studenti, e oltre a quelli del ministro Bianchi e dell’ex titolare del Miur, Lucia Azzolina, che vi abbiamo pubblicato più sotto, anche la sindaca uscente di Torino, Chiara Appendino, ha voluto rivolgere il proprio pensiero ai maturandi: “Oggi migliaia di studenti affronteranno la prova di maturità – si legge sui social – una ulteriore prova, dopo quella che ormai stanno sostenendo da oltre un anno e mezzo e nella quale, in stragrande maggioranza, quella maturità l’hanno già dimostrata”.

La prima cittadina torinese aggiunge: “Perché, se è vero che i più giovani hanno subìto meno le conseguenze cliniche della pandemia – puntualizza -, è altrettanto vero che un forte impatto, dal punto di vista sociale e psicologico c’è stato. Eppure erano lì, a prendersi cura dei più anziani e della loro comunità. Nelle loro case e nei luoghi della solidarietà, dove ho potuto incontrare molti di loro”. Quindi, agli studenti che oggi si sottoporranno alla maturità 2021, rivolge l’invito di “rilassarsi. Fate un bel respiro e siate certi che andrà tutto bene. Avremo ancora un vitale bisogno di voi… come ne abbiamo avuto nei mesi più bui. In bocca al lupo”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

MATURITÀ AL VIA: L’INCORAGGIAMENTO DEL MINISTRO BIANCHI

Pochi minuti è scatterà la maturità 2021, l’esame di stato al via con il maxi orale dalle ore 8:30. Per ogni classe verranno interrogati cinque studenti al giorno, e si andrà avanti così fino alla prima settimana di luglio, quando si completerà il gruppo di 540mila maturandi, dopo di che toccherà ai privatisti. Viste le misure di restrizione anti covid in vigore, gli studenti dovranno presentarsi con la mascherina chirurgica e ovviamente distanziati, le classiche regole ormai in vigore da mesi nel nostro Paese.

Dopo le parole di ieri il ministro dell’istruzione Patrizio Bianchi ha voluto mandare un altro messaggio a tutti i ragazzi che sosterranno la maturità 2021 a partire da oggi, scrivendo: “Buongiorno ai ragazzi è un momento importante per la vostra vita, è un passaggio. E’ l’esame di Stato, non è un esamino. I ragazzi discuteranno la loro tesi con la commissione, fatta dai loro professori e da un presidente esterno. Cosa succederà in futuro lo vedremo senza pregiudizi. Non verrete bollati come quelli del Covid, misurate voi stessi”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

IL MESSAGGIO DELL’EX MINISTRA AZZOLINA

Scatterà fra poco più di un’ora, precisamente alle ore 8:30, l’esame di maturità 2021. Poco più di mezzo milione di studenti (per la precisione 540 mila, il 96.2% dei frequentanti le classe quinte), si recheranno presso la sede dei propri istituti per sottoporsi al colloquio definito anche maxi orale. In totale l’esame durerà 60 minuti e i maturandi parleranno di fronte ad una commissione presieduta da un presidente esterno e composta da sei commissari interni. Numerosi i messaggi di auguri delle istituzioni giunti in queste ultime ore, e oltre a quello del ministro dell’istruzione Patrizio Bianchi, anche quello dell’ex titolare del Miur, Lucia Azzolina, che ha inviato una lettera aperta in cui si legge: “Come l’anno scorso, così quest’anno, l’idea di mantenere gli Esami di Stato, con una veste diversa ma seria, è nata dalla volontà di normalizzare il vostro percorso scolastico”.

“Evitare cioè di alimentare la retorica sui giovani pigri e svogliati che vogliono un esame facile o non lo vogliono affatto – ha proseguito l’Azzolina parlando della maturità – al contrario, siete i ragazzi coraggio che stanno lottando per riprendersi il mondo là fuori. Nessuno di voi ragazzi e ragazze sarà etichettato come ‘quello della maturità facile’. Non c’è alcun esame di serie B. C’è un esame vero che richiede studio, concentrazione e, appunto, coraggio”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

MATURITÀ 2021, DA OGGI ESAME DI STATO AL VIA, UNICA PROVA ORALE: COME FUNZIONA E VOTO

«Non sarà una Maturità di serie B»: con questa promessa ieri il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, durante il videoforum di Repubblica, ha dato il via all’Esame di Stato 2021, l’ultimo (si spera) sotto il ‘regime’ dell’emergenza sanitaria da Covid-19. Stamattina alle ore 8.30 via libera ai primi colloqui orali, per il secondo anno consecutivo l’unica vera prova prevista dall’Esame di Maturità Miur: sospese ancora le prove scritte (tema e Seconda Prova), mentre maggiore valenza avrà l’elaborato con cui ogni studente comincerà il colloquio con la commissione (6 docenti interni, esterno il presidente).

Sono oltre 540mila gli studenti che intraprendono da oggi fino al 30 giugno gli Esami di Stato 2021, con il Ministro Bianchi che ieri ha ribadito l’unica sostanziale novità di quest’anno rispetto alla prima Maturità “Covid” del 2020: «i ragazzi – ha spiegato il n.1 del Miur – hanno scelto di sviluppare nell’elaborato le tematiche svolte in questo anno. Si tratta di una tesi da discutere. Il fatto che devi imparare a scrivere una cosa per un mese e dibatterla, affrontarla, io trovo che sia entusiasmante. Ho trovato i ragazzi entusiasti e non vogliono essere trattati di serie B. Hanno affrontato una prova durissima, hanno tenuto, stanno mostrando grande maturità, se ne ricorderanno in modo positivo».

COME SI STRUTTURA IL COLLOQUIO ORALE

Il colloquio di Maturità – chiamato anche maxi orale – vedrà una discussione iniziale sull’elaborato sviluppato in forma scritta dagli studenti maturandi, il cui argomento è stato assegnato entro lo scorso 30 aprile. L’elaborato è stato assegnato sulla base del percorso svolto e delle discipline caratterizzanti l’indirizzo di studi, con anche la possibilità di essere integrate con apporti di altre discipline, oppure esperienze relative ai Percorsi per le competenze trasversali e l’orientamento o competenze individuali presenti nel curriculum dello studente. Dopo la discussione dell’elaborato, la prova orale prosegue con la discussione di un testo già oggetto di studio nell’ambito dell’insegnamento di Lingua e Letteratura Italiana (in sostituzione della prima prova del “normale” Esame di Maturità): vi sarà un’analisi dei materiali (un testo, un documento, un’esperienza, un problema, un progetto) messi a disposizione dalla commissione, con conseguente trattazione-legami con altre discipline. Infine, il candidato esporrà la propria esperienza nei PCTO oltre alle diverse competenze imparate nell’ambito dell’Educazione Civica: la maxi-prova orale durerà circa 60 minuti, non di più.

VOTO DI MATURITÀ: COME CALCOLARLO

Particolarità dell’Esame di Maturità 2021 sarà poi il calcolo del voto finale, frutto di un complesso mix tra i crediti formativi del triennio e la prova orale, il tutto “adeguato” alle necessarie regole anti-Covid che hanno modificato il percorso formativo dello studente negli ultimi due anni scolastici. Il credito scolastico sarà attribuito fino a un massimo di 60 punti: fino a 18 per la classe terza, fino a 20 per la classe quarta e fino a 22 per la classe quinta. Con la prova orale verranno assegnati fino a 40 punti: infine, la valutazione finale sarà espressa in centesimi e sarà possibile ottenere la lode (con extra bonus di 5 punti a discrezione della commissione d’esame). Durante i colloqui i docenti e il Presidente potranno consultare il “curriculum dello studente”, che fa il suo esordio per la prima volta alla Maturità 2021: comprende il percorso scolastico ma anche le attività effettuate in altri ambiti, come sport, volontariato e attività culturali. Non avrà alcuna incidenza sul voto finale, ma comunque il curriculum sarà allegato al diploma. Ricordiamo infine che il numero di candidati che sostengono il colloquio non può essere superiore a 5 per giornata; l’ordine di convocazione dei candidati sarà secondo la lettera alfabetica stabilita in base al sorteggio dalle singole commissioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA