Maurizio Costanzo boccia il GF Vip/ “Ha toccato il fondo. La colpa è di…”

- Elisa Porcelluzzi

Maurizio Costanzo boccia il Grande Fratello Vip. Secondo il giornalista la colpa è dei concorrenti che sono entrati nella casa di Cinecittà.

Maurizio Costanzo
Maurizio Costanzo (Facebook, 2019)

Maurizio Costanzo ha stroncato la quinta edizione del Grande Fratello Vip. Il giornalista, che non è mai stato un grande fan del reality show di Canale 5, si è espresso duramente nella sua rubrica televisiva sul settimanale “Nuovo,” diretto da Riccardo Signoretti. Costanzo ha risposto a una lettrice che ha affermato che il GF Vip ha ormai toccato il fondo con questa quinta edizione. “Se il Grande Fratello Vip ha toccato il fondo non è colpa del format, né del conduttore, né di Canale 5. A mio avviso la vera responsabilità è delle persone che, da settembre a oggi, hanno frequentato la Casa. Parliamo di professionisti della televisione e dello spettacolo”, ha risposto il conduttore. In sei mesi di trasmissione le polemiche e le espulsioni sono state davvero tante. Da Fausto Leali, espulso a causa di frasi razziste, ad Alda D’Eusanio, espulsa dal Grande Fratello Vip per volere di Mediaset dopo le dichiarazioni su Laura Pausini e il compagno Paolo Carta.

Maurizio Costanzo boccia il GF Vip: “La colpa è dei concorrenti”

Ricordiamo che sono stati espulsi dal Grande Fratello Vip anche Stefano Bettarini e Denis Dosio a causa di una bestemmia, e Filippo Nardi a seguito delle ripetute frasi sessiste rivolte ad alcune inquiline della casa. Secondo Maurizio Costanzo, quindi, la causa del basso livello della quinta edizione del GF Vip sono i concorrenti stessi: “Questa gente sa bene che là dentro ci sono telecamere ovunque e non è ammissibile che ci si lasci andare in quel modo”. Nei giorni scorsi anche la criminologa Roberta Bruzzone ha duramente criticato il Grande Fratello Vip in un’intervista a FQ Magazine. Partendo dalle parole di Alda D’Eusanio sul marito di Laura Pausini ha detto: “Trovo che l’aspetto sconcertante di questa vicenda sia il fatto che ci si metta a fare una discussione di questo genere, toccando aspetti delicatissimi su un tema importante, come quello della violenza sulle donne, per gettare un’ombra terribile su una persona”. La Bruzzone ha quindi definito il reality “un programma diseducativo sotto ogni punto di vista”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA