Maurizio Costanzo/ “Vedrei bene Chiara Appendino come sindaco di Roma. La Raggi…”

- Carmine Massimo Balsamo

Maurizio Costanzo dice la sua in vista delle elezioni comunali di Roma: “Non mi candido nemmeno se mi pagano, è uno stress incredibile”.

Maurizio Costanzo chiara appendino raggi
Maurizio Costanzo

Maurizio Costanzo senza filtri ai microfoni di Un giorno da pecora, anche per quanto riguarda le prossime elezioni comunali di Roma. Il noto giornalista, ospite del salotto di Rai Radio 1, ha commentato le ultime notizie sul voto in programma tra 13 mesi, basti pensare alla candidatura-provocazione lanciata dall’attore Massimo Ghini: «Se farei il candidato a sindaco di Roma? No, nemmeno a pagamento. Io ho conosciuto Rutelli, è uno stress incredibile. Sei insultato. no dai…».

Maurizio Costanzo non ha alcuna intenzione di scendere in politica, dunque, ma qualche idea sul prossimo sindaco di Roma ce l’avrebbe. A confessarlo è stato lo stesso intervistato pochi istanti dopo: «Chi sarà il prossimo sindaco di Roma è una bella domanda… Dirò una cosa strana: ho molto avversato la Raggi iniziale, ora invece va un po’ meglio. Però il nome ce l’ho. Qual è? La Appendino». «Potrebbe lasciare Torino e venire a Roma…», ha poi aggiunto Costanzo rispondendo a Geppi Cucciari, che sottolineava come l’esponente grillina tra 13 mesi sarà ancora alla guida della città piemontese. Difficilmente però la Appendino sarà candidata dal Movimento 5 Stelle, considerando anche che negli ultimi giorni si è parlato decisamente molto dell’ipotesi Giuseppe Conte come prossimo sindaco della Capitale



© RIPRODUZIONE RISERVATA