Maurizio Lupi/ “Centrodestra ancora maggioranza del Paese, ma punti sui moderati”

- Carmine Massimo Balsamo

Maurizio Lupi a Coffee Break: “Una vittoria a Torino e a Roma cambierebbe anche la lettura di queste elezioni amministrative”

maurizio lupi
(Coffee Break)

Centrodestra al lavoro dopo i risultati non eccelsi alle amministrative, Maurizio Lupi ha le idee chiare. Intervenuto ai microfoni di Coffee Break, il presidente di Noi con l’Italia ha spiegato: «È evidente che una vittoria a Torino e a Roma cambierebbe anche la lettura di queste elezioni amministrative. Quando Salvini dice “attenzione, hanno votato non solo cinque grandi città, ma 20 milioni di cittadini compresa la Calabria” ha ragione: il Centrodestra è ancora maggioranza complessiva nei cittadini».

«Il tema delle grandi città è un altro, è più politico, è sfida di governo per il Centrodestra: devi essere in grado di mettere in campo candidati credibili e proposte», l’analisi di Maurizio Lupi: «Gli elettori hanno sempre ragione, ma adesso abbiamo due sfide importanti a Roma e Torino: ce la dobbiamo giocare fino in fondo. In ogni caso, i vecchi sindaci hanno fallito: questi dieci giorni devono servire a recuperare serietà e credibilità».

MAURIZIO LUPI: “CENTRODESTRA RAFFORZI PARTE MODERATA”

Maurizio Lupi si è poi soffermato sui possibili movimenti al Centro per un partito per Draghi: «Io credo che dovrebbe esserci di diritto tutto il Centrodestra. Non è una risposta democristiana, Draghi – che non si candiderà mai come fece Monti – sta creando uno spazio incredibile per la politica». La strada che deve percorrere la coalizione è chiara, soprattutto pensando all’ottimo risultato ottenuto alle Regionali in Calabria: «Dobbiamo rafforzare nella coalizione del Centrodestra tutta la parte moderata che quando si presenta insieme vince: in Calabria ha avuto il 40% dei voti».



© RIPRODUZIONE RISERVATA