Maurizio Micheli/ Da Rimini Rimini a Fantastico 8 con Celentano (Techetechetè)

- Emanuele Ambrosio

Maurizio Micheli protagonista a Techetechetè su Rai1: l’attore è conosciuto per una serie di personaggi come L’avvocato Rocco Tarocco del Foro di Trani

Maurizio Micheli

Maurizio Micheli protagonista della nuova puntata di “Techetechetè” in onda oggi, sabato 1 agosto 2020, nella fascia pre-serale di Raiuno. L’attore e comico è stato uno dei protagonisti indiscussi della commedia e dello spettacolo italiano dando il volto a personaggi cult come L’avvocato Rocco Tarocco del Foro di Trani che tanto ha fatto divertire durante l’edizione di “Fantastico 8” con Adriano Celentano. Nato in Toscana, l’attore si è fatto conoscere ed apprezzare negli anni ’70 approdando in tv e cinema con personaggi baresi, un connubio con la città di Bari che l’artista ha spiegato così dalle pagine de La gazzetta del mezzogiorno (data 6 luglio 2020):  “siamo indivisibili io e Bari. E indissolubile, costante, anche in senso di frequentazione è il nostro legame. Dichiaro sempre di essere figlio di due città, Livorno, dove sono nato e dove i miei avevano origini familiari, e Bari, che mi ha formato, determinando ciò che sono diventato. Il trasferimento ha segnato la rotta di una vita intera professionale: senza di quello niente sarebbe stato”. L’attore non nasconde di essere molto legato alla città di Bari: a cominciare dal lungomare fino al Cut, Centro universitario teatrale su cui dice: “un altro dei tanti motivi per i quali appena posso vengo a Bari”.

Maurizio Micheli da Rimini Rimini all’amore per Benedicta Boccoli

Durante la sua carriera Maurizio Micheli ha lavorato con tutti i più grandi del cinema e del teatro italiano: da Gassman ad Alberto Sordi, da Nino Risi a Ettore Scola, da Nino Manfredi a Renato Pozzetto. E ancora: Laura Antonelli, Lino Banfi, Nanni Loy, Lionello, Milva, Celentano e tanti altri. Tra tutti i personaggi portati in scena con grande successo una menzione particolare merita l’avvocato Rocco Tarocco del Foro di Trani visto in “Fantastico 8” di Adriano Celentano: “questa figura è legata ai miei tre anni di studente universitario a Bari, ma soprattutto al padre di un amico, legale di una certa notorietà. Qualunque cliente gli si presentasse diceva: emmè?, e allòura?! Gli hai rubato le cose? E tieni ragggione! È llloggico, che vuole questo mo?! E tu altro che hai fatto? La foca monaca? E me andasse al convento se è monaca. Ci hai sparato a quello? È morto? No? E allora”. Infine parlando della sua vita privata, l’attore ha parlato del matrimonio con Daniela Nobili e dell’amore per Benedicta Boccoli: “sono stato sposato con Daniela Nobili, ho due nipoti e un figlio Guido di 42 anni. Io e Benedicta abitiamo ognuno nella propria casa. Perciò è la mia compagna da 24 anni. La convivenza uccide le coppie, troppo complicata”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA