Maurizio Vandelli/ Il ritorno con “29 settembre” (Una storia da cantare)

- Matteo Fantozzi

Chi è Maurizio Vandelli, Una storia da cantare: il ritorno con “29 settembre” pezzo redatto e composto dalla coppia formata da Battisti e Mogol.

maurizio vandelli shel shapiro facebook 2018 640x300
Maurizio Vandelli con Shel Shapiro

Maurizio Vandelli è pronto a celebrare il grande ed indimenticabile Lucio Battisti durante il programma “Una storia da cantare” in onda su Rai 1. Egli approfitterà dell’occasione per parlare del grandissimo successo ottenuto con “29 settembre”, pezzo redatto e composto dalla coppia Battisti – Mogol, risalente all’ormai temporalmente lontano 1966. L’anno che sta per chiudersi è stato corredato da molti impegni per il cantante modenese che, nell’epilogo della stagione estiva, è stato chiamato nelle vesti di giudice al Festival di Castrocaro. A precedere un 2019 per lui appagante è stato un 2018 nel quale una vecchia rivalità di matrice del tutto musicale, quella che lo ha da sempre contrapposto al britannico naturalizzato italiano Shel Shapiro, si è tramutata in una collaborazione che ha visto entrambi fare fronte comune nel suo ultimo album il cui titolo è “Love and Peace”.

Maurizio Vandelli: la sua vita privata

Per quello che invece attiene alla vita privata di Maurizio Vandelli, ospite a Una storia da cantare, l’unica cosa che si conosce è la sua relazione sentimentale con Stella, per lui importante sia dal punto di vista personale sia dal lato professionale, dato che quest’ultima ricopre la carica di sua agente. Nel mese di marzo di quest’anno, Vandelli è stato suo malgrado protagonista di un inconveniente. Palcoscenico dello spiacevole episodio è stato quello della seconda edizione di Sanremo Young, condotto da Antonella Clerici. Nello scendere le scale per raggiungere il resto degli ospiti insieme a Shapiro, Vandelli cade senza tuttavia riportare conseguenze degne di nota.



© RIPRODUZIONE RISERVATA