Mauro Corona a Cartabianca a un anno dal litigio/ Scuse e fiori per Bianca Berlinguer

- Chiara Ferrara

Mauro Corona e Bianca Berlinguer, a un anno dal famoso litigio, si ritrovano a Carta Bianca: l’alpinista si scusa così

mauro corona bianca Berlinguer

Mauro Corona è tornato ad essere ospite di Carta Bianca ad un anno di distanza dal litigio con Bianca Berlinguer. I due, nella scorsa edizione del talk show che va in onda su Rai 3, avevano avuto un diverbio, tanto che in diretta lo scrittore aveva definito “una gallina” la conduttrice ed era stato cacciato malamente. La vicenda aveva creato non poche polemiche.

Il giorno successivo Mauro Corona aveva immediatamente chiesto perdono per l’aggressività indirizzata in prima serata nei confronti di Bianca Berlinguer e aveva dato la colpa a quaranta giorni di astinenza da alcol. Il gesto e la giustificazione, però, non era stato sufficiente per ridargli un posto come ospite. La direzione di rete, infatti, si era pubblicamente scusata con il pubblico ed aveva confermato la scelta di allontanare dalla trasmissione l’alpinista. A distanza di un anno esatto dalla brutta lite e dopo molti appelli dei telespettatori affinché tornasse il consueto ospite, finalmente, sembrerebbe essere tornato il sereno.

Mauro Corona a Cartabianca a un anno dal litigio: il gesto nei confronti di Bianca Berlinguer

Il gesto di Mauro Corona nei confronti di Bianca Berlinguer a un anno dal litigio in diretta a Carta Bianca ha stupito tutti i telespettatori. L’alpinista, collegato in video, è apparso in smoking (con tanto di farfallino) e con un mazzo di fiori tra le mani. “Chiedo scusa a te e alla produzione. Ho raccolto questi fiori qui sul colle. Sono felice di esser qui”, ha detto.

A lasciare a bocca aperta chiunque è stato soprattutto l’abbigliamento scelto dall’alpinista, che solitamente si mostra con la classica camicia senza maniche. “Anche quando mi sono sposato ce l’avevo il farfallino. Così grande che avrei potuto spiccare il volo”, ha scherzato. La puntata è successivamente proseguita con una discussione sul tema Prosec: “È una vergogna”, ha commentato Mauro Corona.



© RIPRODUZIONE RISERVATA