Maverick Vinales/ Caduta in allenamento, finisce in ospedale (MotoGp)

- Mauro Mantegazza

Maverick Vinales: caduta in allenamento con il motocross per il pilota Yamaha in MotoGp, notte in ospedale ma nessuna conseguenza seria.

Vinales
Motogp - Maverick Vinales, pilota Yamaha (LaPresse)
Pubblicità

Maverick Vinales è caduto giovedì nel corso di un allenamento su una pista di motocross. Passaggio dunque obbligato in ospedale per il pilota spagnolo della Yamaha in MotoGp, tuttavia non sono state riscontrate fratture e Vinales ha semplicemente passato una notte in osservazione. Infatti il pilota sta complessivamente bene ed è apparso anche sorridente in una foto postata dalla Yamaha sui profili social ufficiali per dare notizia della caduta ma anche rassicurare tifosi e appassionati sulle condizioni fisiche dello spagnolo. Adesso Maverick Vinales avrà tutto il tempo di recuperare con calma, visto che la MotoGp non è ancora partita e il primo Gran Premio in programma nel tormentato Motomondiale 2020 è previsto per domenica 3 maggio a Jerez de la Frontera, dopo gli stravolgimenti del calendario legati all’epidemia del Coronavirus.

Pubblicità

MAVERICK VINALES: CADUTA IN ALLENAMENTO, MA STA BENE

In effetti proprio lo stravolgimento del calendario della MotoGp porta i piloti alla necessità di allenarsi a casa con il rischio di incidenti come quello successo a Maverick Vinales, che di solito sono “tipici” della stagione invernale, lontano dalle corse. Dopo la cancellazione della gara in Qatar, almeno per la MotoGP perché Moto2 e Moto3 hanno corso essendo già presenti a Losail, sono arrivati infatti gli slittamenti di Gran Premi di Thailandia, Austin e Argentina, collocati in autunno creando un’ammucchiata che onestamente fa venire qualche dubbio, perché sarebbero otto gare in nove settimane. In attesa che si chiarisca il quadro legato all’emergenza sanitaria e si capisca quando si possa riprendere senza problemi, con uno scenario che cambia continuamente: anche i primi GP europei a maggio infatti non sono al sicuro e si attendono notizie.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Pubblicità