Max Mosley, morto ex presidente FIA/ F1, Bernie Ecclestone “Soffriva da troppo tempo”

- Silvana Palazzo

Max Mosley, morto a 81 anni l’ex presidente FIA: Formula 1 in lutto. “Felice che se ne sia andato, soffriva da troppo tempo”, afferma Bernie Ecclestone

max mosley f1 2004 lapresse 640x300
Max Mosley, ex presidente FIA (Foto: 2004, LaPresse)

È morto Max Mosley, storico presidente della Federazione automobilistica internazionale. A dare la trista notizia i media britannici. Mosley aveva 81 anni e per oltre 30 anni è stato uno dei personaggi più importanti e influenti della Formula 1. È stato proprietario di team, rappresentante di scuderie e poi presidente Fia. È stato anche un personaggio molto controverso e al centro delle cronache. Ad esempio, il padre Oswald Mosley fondò l’unione dei fascisti britannici. Nel 2009 invece non si ricandidò alla presidenza della Federazione per uno scandalo sessuale in uniformi naziste. Nonostante ciò, è considerato uno dei dirigenti più importanti del Motorsport, del resto è riuscito a far crescere la Formula 1 moderna dal punto di vista della sicurezza, in collaborazione con Bernie Ecclestone, ex patron del Circus. Proprio Ecclestone ha confermato all’agenzia PA la morte di Mosley, senza svelare le cause della morte.

ECCLESTONE “MOSLEY UN FRATELLO PER ME”

«Max era come un membro della famiglia per me, eravamo come fratelli. Sono felice che sia andato, perchè aveva sofferto per troppo tempo», ha dichiarato Bernie Ecclestone, come riportato da Sky Sports. Max Mosley, nato a Londra il 13 aprile 1940, era figlio del leader fascista britannico Oswald Mosley, che aveva simpatie per Hitler e per questo fu messo in una blacklist. Max Mosley però riuscì a smarcarsi dal padre, quindi dopo essersi laureato cercò di diventare un pilota, ottenendo però risultati modesti, guidando anche per la Williams. Entrò comunque in Formula 1 e lavorò per la March, successivamente fondò la FOCA con Ecclestone, Williams e Tyrrell. Quindi, crearono un’associazione che fa parte della Fia e che prova a far incrementare i guadagni delle scuderie. È stata la FOCA di Mosley a dare il via al Patto della Concordia che si occupa di gestire il lato economico e commerciale della Formula 1.



© RIPRODUZIONE RISERVATA