Maxischermo Sassuolo-Milan/ Dove vedere la sfida? Tutto tace, manca l’ok del prefetto

- Davide Giancristofaro Alberti

Maxischermo Sassuolo-Milan, dove vedere la sfida a Milano? La società e i tifosi in attesa dell’ok della prefettura ma intanto passano le ore…

Centro di Milano
Lapresse

Non ci sarà alcun maxischermo a Milano per la partita di domani Sassuolo-Milan, ultima gara della stagione 2022-2023 e match che potrebbe riportare il tricolore sulle maglie della squadra rossonera dopo 11 anni. A poche ore dalla sfida scudetto per ora non è stato ancora organizzato nulla, nonostante il popolo del Diavolo chieda a gran voce di poter vedere in piazza sul maxischermo l’ultima decisiva partita dei propri beniamini. Come riferisce La Gazzetta dello Sport attraverso il suo sito online, tutto tace in quanto mancherebbero le autorizzazioni per permettere un evento di tale tipo, ed è semplicemente una questione di ordine pubblico. Serve infatti l’ok della prefettura, dopo di che Dazn potrebbe trasmettere il match su un maxischermo in un apposito sito selezionato. “Un semaforo verde – commenta la Rosa – che al momento non sta arrivando e induce migliaia di tifosi rossoneri a cercare altre soluzioni per non perdersi il match”.

A rendere il tutto ancora più amaro, il fatto che il Milan sarebbe già pronto con la struttura, e attenderebbe quindi solo l’ok per il montaggio, ma fino ad oggi non sono giunte comunicazioni positive in tal senso in via Aldo Rossi. Beppe Sala, il sindaco di Milano, aveva spiegato due giorni fa di aver parlato “con il presidente del Milan, Paolo Scaroni, e gli ho fatto presente che lato Comune e Questura non c’è nessun veto perché la società installi in altra zona della città uno schermo per vedere la partita”.

MAXISCHERMO SASSULO-MILAN, LE PAROLE DI FONTANA

Ieri è invece intervenuto Attilio Fontana, governatore della Regione Lombardia, che “da presidente dei lombardi metterei a disposizione piazza Città di Lombardia (3.800 mq, è la piazza coperta più grande d’Europa, ndr), qualora la società e le istituzioni competenti la ritenessero adeguata alla proiezione”. Per poi precisare in serata a Telelombardia: “non dipende da me. Credo che qualcuno debba prendere in mano la situazione e fare richiesta per avere un’autorizzazione. Io ho dato la disponibilità, però non sono io a dover fare né le richieste né a dover organizzare. Penso che questa soluzione potrebbe essere priva di ogni conseguenza negativa. Montare il maxischermo è l’ultimo dei problemi: la fase importante è avere le diverse autorizzazioni”. Per ora tutto tace e a 24 ore da Sassuolo-Milan del maxischermo a Milano non vi è nemmeno l’ombra.







© RIPRODUZIONE RISERVATA