Mediaset, accordo con Vivendi: a Fininvest oltre metà società/ Non accadeva dal 2005

- Alessandro Nidi

Accordo perfezionato fra Mediaset e Vivendi, con la società che adesso è divenuta per il 50,99% di proprietà di Fininvest

mediaset
Impianti di trasmissione Mediaset (LaPresse)

L’accordo tra Mediaset e Vivendi è stato firmato quest’oggi, giovedì 22 luglio 2021, a seguito dell’annuncio di riconciliazione effettuato due mesi e mezzo fa (più precisamente il 3 maggio 2021, ndr). Stando a quanto comunicato dalle aziende coinvolte nell’intesa, esse hanno reciprocamente rinunciato a qualsiasi causa o denuncia pendente, con Fininvest che ha acquisito il 5% del capitale sociale di Mediaset che era detenuto direttamente da Vivendi. Il prezzo d’acquisto concordato è stato pari a 2,70 euro a per ciascuna azione, considerando “lo stacco del dividendo e del relativo pagamento, avvenuti, rispettivamente, lunedì 19 e mercoledì 21 luglio 2021”.

Mediante tale acquisizione, si scrive una nuova pagina di storia importante per Mediaset; infatti, Fininvest torna a possedere oltre il 50% della società, considerando anche i diritti di voto. Più precisamente, la percentuale è del 50,99% ed essa rappresenta di per sé un tuffo nel passato, dal momento che era addirittura da sedici anni (dal 2005, ndr) che non si registrava una situazione di questo tipo.

ACCORDO MEDIASET-VIVENDI: ADESSO FININVEST POSSIEDE PIÙ DI METÀ SOCIETÀ

Peraltro, in sede di accordo, Vivendi ha assunto l’impegno di “vendere sul mercato progressivamente l’intera quota del 19,19% di Mediaset detenuta da Simon Fiduciaria in un periodo di cinque anni”, con Fininvest che, dal canto suo, avrà “il diritto di acquistare le azioni eventualmente invendute in ciascun periodo di 12 mesi, al prezzo annuale stabilito”.

Come riferivamo all’inizio dell’articolo, la notizia odierna rappresenta la diretta conseguenza di quanto già comunicato dalle parti coinvolte nella trattativa a inizio maggio, quando Fininvest, Mediaset e Vivendi dissero di avere individuato un accordo globale per porre fine a tutte le controversie. In più, in base a quanto comunicato dalle tre realtà in una nota stampa, Vivendi si è impegnata a favorire lo sviluppo internazionale di Mediaset, votando a favore dell’abolizione del meccanismo del voto maggiorato e del trasferimento della sede legale di Mediaset in Olanda. Mediaset e Vivendi hanno infine stipulato accordi di buon vicinato nella televisione free-to-air e di standstill della durata di cinque anni.



© RIPRODUZIONE RISERVATA