Meeting Rimini 2020: programma ufficiale/ Video, Special Edition: la presentazione

- Niccolò Magnani

Meeting di Rimini 2020 “Special edition”, video: presentato il programma ufficiale, tra ospiti e conferenze. Un’edizione in modalità “blended” e di respiro internazionale

Meeting Rimini
Meeting Rimini 2020, la presentazione della "Special Edition"

È stato presentato ufficialmente questa mattina il programma del prossimo Meeting di Rimini 2020 che si terrà nella sede del PalaCongressi dal 18 al 23 agosto per quella che sarà a tutti gli effetti una Special Edition a partire dal nome: come ha spiegato infatti Bernhard Scholz, neo presidente della Fondazione Meeting, nonostante le limitazioni stringenti “la manifestazione potrà essere una grande occasione, dopo la fase acuta della pandemia, di condividere le tante domande emerse sul significato della vita e della sofferenza”. Tra le principali novità dell’edizione di quest’anno c’è che, per i motivi sopra esposti, la kermesse andrà in scena in modalità “blended” ovvero tutti gli eventi in cartellone e contenuti nel programma ufficiale (qui il link) saranno trasmessi sulle piattaforme digitali del Meeting quali il sito ufficiale, i canali social e quello YouTube, con alcuni appuntamento che invece saranno aperti alla presenza del pubblico presso il PalaCongressi pur nel rispetto delle norme vigenti in materia di distanziamento sociale. In tal modo l’evento avrà anche un respiro internazionale dal momento che tutti gli interventi saranno trasmessi in diretta non solo in lingua italiana ma anche in inglese, mentre altri appuntamenti ‘on demand’ saranno trasmessi pure, tra gli altri, in spagnolo e tedesco. (agg. di R. G. Flore)

GLI OSPITI E IL PROGRAMMA

«Il Meeting sarà occasione, dopo la fase acuta della pandemia, di condividere le domande sul significato della vita e della sofferenza, sull’educazione e il lavoro, per un’economia più sostenibile e giusta, una convivenza sociale dignitosa»: così il Presidente della Fondazione Meeting per l’Amizia tra i Popoli Bernard Scholz nella presentazione ancora in corso della Special Edition del Meeting di Rimini dal Palacongressi della città di Riviera. Il titolo di quest’anno dedicato al sublime si è rivelato profetico secondo Scholz, «Le esperienze di questi mesi hanno dimostrato che lo stupore di fronte alla vita propria e dell’altro ci rende più consapevoli e più creativi, meno inclini alla scontentezza e alla rassegnazione».

Tra i principali ospiti della politica per la nuova edizione del Meeting di Rimini ci saranno il presidente del Parlamento Europeo David Sassoli, il commissario europeo per gli Affari economici Paolo Gentiloni, i ministri Paola De Micheli, Roberto Gualtieri e Roberto Speranza. L’Integruppo parlamentare per la Sussidiarietà ha poi invitato i seguenti politici a partecipare ad un incontro sulle sfide della politica nel post-Covid: Maria Elena Boschi, Graziano Delrio, Luigi Di Maio, Maurizio Lupi, Giorgia Meloni, Matteo Salvini e Antonio Tajani. Tra i relatori sul fronte religioso, culturale e sociale tra gli altri saranno presenti il presidente della CEI monsignor Gualtiero Bassetti, il presidente della Fraternità di CL don Julián Carrón, gli scrittori Paolo Giordano e David Quammen.

VIDEO, GUARDA IN DIRETTA LA CONFERENZA STAMPA SUL PROGRAMMA DEL MEETING RIMINI 2020

PRESENTAZIONE MEETING RIMINI 2020

Oggi alle ore 12 il Meeting per l’Amicizia tra i Popoli presenta ufficialmente l’edizione 2020 “Special Edition-Per ricostruire insieme”, dopo i mesi di paura per il coronavirus il tentativo del Meeting di Rimini è quello di riaffermare il vero significato recondito di quel “sublime” che caratterizzava il titolo scelto per l’edizione di quest’anno nei tempi pre-Covid “Privi di meraviglia, restiamo sordi al sublime”. L’appuntamento è per oggi 10 luglio 2020 alle ore 12.00 in diretta dal Palacongressi di Rimini per la Presentazione Ufficiale del Meeting 2020 Special Edition: si scopriranno mostre, programma, spettacoli, strumenti di comunicazione e protagonisti principali della settimana di edizione speciale che il Meeting conferma ufficialmente tra il 18 e il 23 agosto 2020, uno dei primi appuntamenti della ripartenza italiana post emergenza sanitaria. La diretta video streaming della presentazione verrà trasmessa in lingua italiana e in lingua inglese sul sito e sui canali social del Meeting, sia Facebook che YouTube. Interverranno alla presentazione di oggi:

Bernhard SCHOLZ, presidente Fondazione Meeting per l’amicizia fra i popoli

Emmanuele FORLANI, direttore Fondazione Meeting per l’amicizia fra i popoli

Stefano BONACCINI, presidente della Regione Emilia Romagna

Gian Carlo BLANGIARDO, presidente ISTAT

Mariella CARLOTTI, preside del Conservatorio San Niccolò di Prato

Maria Chiara CARROZZA, professore di Bioingegneria Industriale alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa

Gioele DIX, attore e regista

Andrea GNASSI, sindaco di Rimini

mons. Francesco LAMBIASI, vescovo di Rimini

amb. Giorgio MARRAPODI, Direttore Generale per la Cooperazione allo Sviluppo/ Ministero degli Affari esteri e della Cooperazione Italiana

Corrado PERABONI, ad Italian Exhibitions Group IEG

IL PROGRAMMA DEL MEETING RIMINI 2020

Nell’occasione della presentazione di oggi, il Meeting di Rimini 2020 diffonderà il programma ufficiale della manifestazione e lancerà anche la nuova homepage del sito del Meeting realizzata ad hoc per questa edizione 2020 in modo da permettere una fruizione ideale degli eventi della manifestazione. L’edizione del Meeting nell’estate Covid è di una prevalenza digitale ma con anche la possibilità di eventi in presenza, ovviamente con regole di sicurezza molto rigide: «Lo faremo al Palacongressi anziché alla Fiera, ma sempre a Rimini. A secondo delle prescrizioni potranno partecipare da 200 fino a un massimo 400 persone per evento e ci sarà un solo evento contemporaneamente», ha spiegato nei giorni scorsi al Corriere della Sera il Presidente della Fondazione Meeting, Bernhard Scholz. Nel recente incontro al Quirinale invitati dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, i vertici del Meeting hanno spiegato che l’edizione di quest’anno sarà una tra le prime grandi occasioni a livello nazionale per «riflettere in maniera organica su quanto sta succedendo in questo momento nel nostro Paese e in Europa, nel periodo successivo all’emergenza da Covid-19 e al lockdown».

© RIPRODUZIONE RISERVATA