Mes nella risoluzione maggioranza su Pnr?/ Panico M5s: “Sono riusciti a fregarci…”

- Silvana Palazzo

Mes nella risoluzione maggioranza su Pnr? Il governo si impegna a usare gli strumenti dell’Ue. Panico M5s: “Sono riusciti a fregarci… Lo hanno infilato senza citarlo!”

coronavirus referendum taglio parlamentari regionali
La Camera dei deputati (LaPresse)

La risoluzione della maggioranza sul Piano nazionale di riforma (Pnr) lascia aperta una porta al Mes. Il documento, votato ieri al Senato, impegna infatti il governo a valutare se sia necessario usare il pacchetto di misure approvato a Bruxelles, che comprende lo “Sure” per la disoccupazione, il fondo della Bei e appunto il Mes, più precisamente la nuova linea di credito per le spese sanitarie in seguito alla pandemia di coronavirus. “Prevedere l’utilizzo, sulla base dell’interesse generale del Paese e dell’analisi dell’effettivo fabbisogno, degli strumenti già resi disponibili dall’Unione europea per fronteggiare l’emergenza sanitaria”, così recita il compromesso attuale. I partner di maggioranza sul Mes hanno idee diverse: Pd, Italia Viva e LeU sono favorevoli, M5s invece resta contrario a causa dei dubbi sulle condizionalità. Questa risoluzione della maggioranza, firmata dai capigruppo di M5s, Pd, Iv, LeU e Autonomie riguarda il Piano nazionale di riforma (Pnr) che sarà il punto di partenza per usare i soldi che arriveranno dal Recovery Fund. Nel testo si spiega anche che la scelta di usare o meno gli strumenti messi a disposizione dall’Ue deve essere oggetto di “un costante rapporto di informazione e condivisione” col Parlamento.

MES E PIANO NAZIONALE DI RIFORMA: PANICO M5S

Nella risoluzione sul Pnr, approvata ieri insieme allo scostamento di bilancio, non c’è un riferimento esplicito al Mes, eppure è fibrillazione nella maggioranza. Quel passaggio sugli strumenti europei è stato messo in evidenza da Anna Maria Bernini, presidente di Forza Italia in Senato, che ieri ha interpellato proprio M5ss sul tema: “Se le parole hanno ancora un senso, significa che la maggioranza sta chiedendo al governo di usare subito i fondi del Mes. Sarebbe una novità politica di non poco conto. Ma i Cinque Stelle hanno letto il testo?”, ha dichiarato la senatrice, come riportato dall’agenzia di stampa AdnKronos. Tra i grillini si è subito scatenato il panico. La stessa agenzia di stampa riporta lo sfogo di un parlamentare M5s in chat: “Sono riusciti a fregarci al Senato con questa risoluzione, infilando il Mes senza mai citarlo. Conte e Pd hanno portato a casa la loro operazione e in questo modo il Mes non dovrà essere più votato in Parlamento”. Lo stesso parlamentare parla di “grande debacle” del Movimento 5 Stelle: “Abbiamo perso sulle presidenze di Commissione e adesso stiamo ingoiando anche il Mes. Una gestione dei vertici totalmente fallimentare…”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA