Meteo, caldo africano in arrivo/ Previsti fino a 35°: le città dove si “boccheggerà”

- Davide Giancristofaro Alberti

Nelle prossime ore è in arrivo la prima ondata di caldo africano dell’estate: temperature sopra i 30 gradi soprattutto al sud

meteo
Meteo, previsioni

Come annunciato dagli esperti meteo, sta per arrivare la prima ondata di vero caldo sulla nostra penisola. Tutto merito della risalita dell’anticiclone africano, che porterà un graduale aumento delle temperature soprattutto al centro sud. Sopra i 30 gradi si registreranno in Puglia, Calabria, Basilicata e Sicilia, e poi anche in Sardegna, Lazio, Umbria, Marche ed Emilia Romagna. Farà caldo soprattutto sulle zone interne, mentre le coste saranno mitigate dal mare, la cui temperatura risulta essere ancora fresca. Al nord e al centro, invece, dopo il calo termico di oggi per via di qualche nuvola e di temporali un po’ sparsi, le temperature dovrebbero tornare a salire dalla giornata di venerdì, e soprattutto nel weekend e durante la prossima settimana. Farà comunque caldo soprattutto al sud, dove fra sabato e domenica si potranno toccare i 33/34 gradi in tutte le regioni del sud, se non addirittura i 35. Al nord e in Toscana, invece, valori che si avvicineranno ai 30/32 gradi, ma con alti picchi di umidità soprattutto nei centri urbani. Fra le città più calde segnalate da 3bmeteo, Caltanissetta, Nuoro, Cosenza, Matera, Foggia, Roma, Sulmona, Perugia, Firenze, Bologna, Mantova, Rovigo, Trento r Bolzano. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

METEO, CALDO AFRICANO IN ARRIVO

Sta per abbattersi un’ondata di caldo africano sull’Italia, come sottolineano gli esperti meteo. Si “boccheggerà” in particolare al centro sud, dove l’aria proveniente dal Sahara spingerà la colonnina di mercurio ben al di sopra dei 30 gradi. Ne è convinto in particolare meteogiornale.it, che racconta di un caldo che si farà sentire soprattutto nelle isole maggiori, a cominciare dalla Sardegna, e di una potenziale estensione dello stesso anche nelle regioni del nord. Ed ecco che nel giro di pochi giorni, Oristano e Sassari dovrebbero toccare quota 38 gradi, mentre si “fermeranno” a 36 Firenze, Prato, Carbonia e Iglesias. A Roma arriveremo a 35 gradi, così come a Caserta, mentre a Foggia, Pistoia e Benevento, il termometro segnerà 34 gradi. Farà molto caldo anche in Emilia, dove a Reggio si toccheranno i 33 gradi, ma anche a Bologna, Modena, Forlì e Perugia. In generale tutte le regioni del centro e del sud saranno interessate da un’ondata di caldo anomalo, ma con focus in particolare su Sardegna e Toscana. Resta da capire se tale previsioni “nefaste” per i lavoratori, e invece molto liete per i primi vacanzieri, verranno confermate o meno. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

METEO, ARRIVA L’ESTATE AL CENTROSUD

Come sarà il meteo per i prossimi giorni? Secondo gli esperti delle previsioni, ed in particolare 3B Meteo, è probabile che qualche fenomeno temporalesco possa fare capolino al nord nelle prossime ore, soprattutto sui settori alpini e prealpini. In particolare si verificherà una “saccatura atlantica”, che potrebbe appunto portare rovesci e piogge nelle regioni del nord, favorendo quindi un abbassamento delle temperature. I giorni più piovosi dovrebbero essere quelli di domani e giovedì, soprattutto quest’ultimo, con le massime che potrebbero scendere anche di 4/5 gradi, riportando le temperature in linea con le medie del periodo. Temporali e rovesci diurni previsti sui settori alpini ma anche fino alle medio-alte pianure del nord-ovest, nonché nell’alta Val Padana orientale, in particolare fra giovedì e venerdì.

METEO: TEMPORALI NORD, ESTATE AL CENTRO SUD

Qualche piovasco possibile anche in Liguria, sulle coste centro orientali, mentre per il resto, tempo stabile in tutta la penisola, anche se, come detto sopra, potrebbero calare sensibilmente le temperature. L’anticiclone si sposterà verso levante, e permetterà l’arrivo dell’estate al centro-sud. Nei prossimi giorni, in particolare da giovedì 6 giugno, i termometri dovrebbero sfondare la quota 30 gradi, con cieli sereni e sgombri, e con l’approdo definitivo della bella stagione. L’impennata delle temperature al sud, in particolare in Sicilia, Calabria, Puglia e Sardegna, potrebbe portare anche un incremento della sensazione di afa, una condizione spiacevole con cui bisogna convivere in molte regioni d’Italia. Tutto merito delle caldi corrente africane che risaliranno appunto dall’Africa, spingendosi fino alle regioni meridionali della nostra penisola: è davvero arrivato il tempo di tirare fuori i costumi dagli armadi. Tornando ai temporali di cui sopra, secondo IlMeteo.it potrebbero verificarsi anche dei fenomeni violenti con grandine e trombe d’aria per via dell’incontro fra aria fredda dal nord, e l’aria africana. A rischio in particolare le regioni del nord-ovest e del centro-nord.

© RIPRODUZIONE RISERVATA