Mezzi Milano, nuove regole per metro e bus Atm/ Tornelli tarati, dispenser gel e…

- Davide Giancristofaro Alberti

Milano, nuove regole per metro, autobus e tram. Tolti i bollini sui mezzi pubblici che indicavano dove sedersi o meno, vista che la capienza passerà dal 65 all’80%

trenord treno pendolari milano 2 lapresse1280 640x300
Pendolari nella stazione di Milano Cadorna (LaPresse)

Cambiano le regole sui mezzi pubblici di Milano. In questi giorni, infatti, l’azienda di trasporti meneghina, l’Atm, sta provvedendo assieme all’amministrazione ad adattare treni, autobus, metro e tram, alle nuove disposizioni sui trasporti, in attesa poi che venga pubblicato il Dpcm del governo che ufficializzerà la questione. Di conseguenza è stato avviato il programma per ri-aumentare la capienza, che passerà dall’attuale 65% fino all’80%, così come stabilito dopo numerosi incontri delle scorse settimane fra il ministero dei trasporti e le regioni, anche in ottica di inizio dell’anno scolastico. Verranno quindi a breve tolti i segnali che sono stati affissi in questi mesi sui mezzi pubblici che indicavano ai passeggeri dove potevano sedersi o meno, nonché quelli per la sosta in piedi, previo distanziamento da un altro passeggero. Inoltre, sono stati posti in tutte le stazioni della metropolitana di Milano, degli appositi dispenser di gel igienizzante, situati nei piani mezzanini con appositi cartelli, che serviranno per invitare i vari passeggeri a lavarsi le mani il più frequente possibile.

MILANO, NUOVE REGOLE MEZZI PUBBLICI: MODIFICHE AI TORNELLI

Sempre stando a quanto riportato da Repubblica, Atm starebbe pensando ad una sperimentazione per i dispenser da mettere sui filobus, gli autobus che vanno ad elettricità, precisamente quelli della linea 90/91. Resta la regola dell’utilizzo obbligatorio della mascherina a bordo di qualsiasi tipo di mezzo, indipendentemente dalla distanza dagli altri passeggeri. L’azienda lancerà comunque una campagna di comunicazione specifica, per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’utilizzo del dispositivo il più possibile. Resteranno invece separati i percorsi in entrata e in uscita nei mezzanini della metropolitana, di modo che i due flussi di passeggeri non si incroceranno mai. Inoltre, resterà chiusa la parte anteriore dei mezzi di superficie. Per fare in modo che la metro non superi la capienza dell’80%, i tornelli all’ingresso della metropolitana verranno ri-tarati, e quando raggiungeranno il numero massimo si bloccheranno automaticamente. Infine, in superficie, toccherà all’autista stabilire quando bloccare la salita di altri passeggeri di modo che non si creino i tanti temuti affollamenti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA