Michele Padovano, Cassazione assolve/ L’ex Juventus era stato condannato per droga

- Matteo Fantozzi

Michele Padovano assolto dalla Cassazione, l’ex Juventus era stato condannato per droga ma la situazione è cambiata. Cosa accadrà ora?

michele padovano
Michele Padovano (LaPresse)

La Cassazione ha assolto Michele Padovano dalla condanna per droga che gli era stata inflitta. Inoltre ha disposto che una nuova corte d’appello di Torino valuti la situazione. Nell’ormai lontano 2004 era partita l’inchiesta con l’ex Juventus che era stato arrestato insieme ad altre 33 persone. I carabinieri avevano sequestrato 23 quintali di hashish per un valore attorno ai 14 milioni di euro. La prima accusa sottolineava come Padovano avesse prestato soldi a quello ritenuto il capo della banda di La Cassa, cioè Luca Mosole. Tra le tante stranezze ci fu un episodio particolare con lo stesso ex calciatore che si era presentato nell’ufficio postale di San Gillio per depositare 100mila euro portati con una scatola di scarpe.

Michele Padovano assolto, ma chi è?

I più giovani forse non avranno avuto un sussulto per l’assoluzione di Michele Padovano. Per i tifosi della Juventus però questo è un nome di fronte al quale non rimanere indifferenti. Padovano fu infatti tra gli eroi che conquistarono l’ultima Champions League in casa bianconera nell’ormai lontano 1996. Padovano fu decisivo nel ritorno contro il Real Madrid con la Juve che aveva perso in Spagna 1-0 per un gol di Raul Gonzalez Blanco. Nel return match aveva pareggiato i conti un giovanissimo Alessandro Del Piero su calcio di punizione, per poi lasciare la strada a Padovano che regalava un biglietto per la semifinale poi vinta col Nantes. In finale Michele partì dalla panchina contro l’Ajax per entrare in campo per poi siglare uno dei calci rigori nella lotteria finale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA