Michelle Hunziker “Dicevano che ero posseduta da Satana”/ Vittima di gossip feroce

- Elisa Porcelluzzi

Michelle Hunziker torna su Canale 5 a condurre “Striscia la notizia” con Gerry Scotti. La showgirl racconta le critiche ricevute in tanti anni di carriera.

Michelle Hunziker
La conduttrice Michelle Hunziker

Michelle Hunziker da questa sera, lunedì 29 marzo, torna su Canale 5 a condurre “Striscia la notizia”. La showgirl svizzera, al timone del tg satirico dal 2004, siederà al celebre bancone con Gerry Scotti: “Il nostro rapporto va oltre il lavoro, c’è una sintonia che ci fa lavorare con la leggerezza nel cuore, ci intendiamo con un’occhiata… la verità è che ci vogliamo bene davvero. Lui è svizzero come me, facciamo a gara a chi arriva prima, è la mia versione maschile: siamo entrambi nazionalpopolari, vicini alla gente, non costruiamo la nostra presenza sull’irraggiungibilità, siamo molto easy”, ha raccontato al Corriere della Sera. Michelle Hunziker, uno dei volti più sorridenti della televisione italiana, ha confidato al quotidiano di via Solferino, il suo segreto per essere sempre solare (che non è significa non essere profondi): “Sono affetta da amnesie selettive: le cose brutte le cancello, è la chiave che serve a proteggermi e a salvarmi da tutto quello che la vita mi ha offerto di brutto. Sono così: i ricordi belli li salvo tutti, quelli spiacevoli il mio cervello li elimina”. La showgirl ha aggiunto di non essere una persona rancorosa e di non provare risentimento. Inoltre ha voluto precisare che la sua immagine pubblica non è quella privata: “Ritengo necessario non condividere certi umori per non appesantire la gente con zaini di sofferenza di cui non hanno bisogno”.

Michelle Hunziker: vittima di gossip

Michelle Hunziker non ha mai nascosto di aver intrapreso un percorso psicologico che l’ha aiutata a elaborare la sofferenza perché “le amnesie selettive sono una forma di protezione, ma essere sempre accomodante, evitare lo scontro, alla lunga ti fa macerare”. La showgirl svizzera è da tempo impegnata nella lotta per la parità di genere: secondo la Hunziker siamo nel bel mezzo di questa rivoluzione che deve partire dai genitori e dalla scuola. Per anni Michelle è stata etichettata con lo stereotipo della bionda, sexy e basta: “Io negli anni 90 corrispondevo al cliché, ho dovuto lottare per far capire che volevo essere altro oltre a una bella forma. Sapevo che piaceva che io fossi sexy, ma cercavo sempre di pormi anche in una chiave ironica e autoironica”. Tra i 20 e i 30 anni, Michelle è stata bersaglio di un gossip molto feroce: “Non ero abituata, la vivevo malissimo, mi chiudevo in casa, mi chiedevo se avessero ragione quelli che dicevano che ero una iena ridens. In prima pagina su un giornale titolarono che ero posseduta da Satana, fu la cosa che mi ferì di più”. Invece i commenti degli haters sui social non le fanno male e li ignora.



© RIPRODUZIONE RISERVATA