Mick Schumacher in Formula 1?/ Il figlio di Michael potrebbe debuttare nel 2021

- Claudio Franceschini

Mick Schumacher in Formula 1? Il figlio di Michael punta al sedile dell’Alfa Romeo nel 2021, potrebbe sostituire il veterano Kimi Raikkonen: al momento guida la Prema Racing in Formula 2.

Mick Schumacher Ferrari lapresse 2020
Mick Schumacher, 21 anni (Foto LaPresse)

A 30 anni da quando papà Michael fece il suo ingresso nel circus, Mick Schumacher potrebbe approdare in Formula 1: parliamo della stagione 2021, quella attuale non è ancora cominciata e ci sono ancora dubbi su quando effettivamente potrebbe aprire ufficialmente le sue porte. La pandemia da Coronavirus ha posticipato o cancellato parecchi Gran Premi; per il momento dobbiamo accontentarci di quelli virtuali con vari campioni che si sfidano alla PlayStation, c’è grande attesa per il ritorno alle corse e oggi spunta anche la notizia di un possibile approdo di Mick Schumacher nella categoria più importante. Attualmente il ventunenne tedesco è al volante della Prema Racing, con cui ha già disputato lo scorso campionato di Formula 2: una vittoria in Ungheria, ma poi tanta fatica se pensiamo che a parte quel trionfo non ha mai raggiunto il podio, e si è classificato dodicesimo nella classifica generale a 207 punti dal campione Nyck De Vries.

MICK SCHUMACHER IN FORMULA 1?

Eppure, nel 2021 potrebbe essere suo il posto alla Alfa Romeo: quest’anno ci saranno ancora Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi a difenderne i colori, ma per il prossimo campionato di Formula 1 Mick Schumacher si gioca un posto: il tedesco dell’Accademia Ferrari dovrà dimostrare di aver saputo fare qualche progresso nel circuito in cui corre. L’Alfa Romeo l’anno scorso non ha ottenuto risultati straordinari ma, per essere il ritorno alle corse, ha sostanzialmente fatto bene e rappresenta una realtà in crescita, sicuramente un marchio storico attraverso il quale farsi conoscere e riuscire a mettere a curriculum un po’ di esperienza per il futuro. Certo, arrivare a emulare Michael Schumacher sarà francamente dura: ancora oggi papà è il recordman di vittorie e titoli mondiali in Formula 1 – oltre a detenere altri primati – e i paragoni inevitabilmente ci saranno sempre, Mick se non altro spera di poter fare una carriera onorevole e togliersi qualche soddisfazione.

L’APPUNTAMENTO CON LA STORIA

Qualora Mick Schumacher dovesse prendere il posto di Raikkonen all’Alfa Romeo, ci sarebbe anche un appuntamento con la storia non indifferente: al termine del campionato di Formula 1 2006, che il tedesco perse di un soffio a vantaggio di Fernando Alonso, fu proprio il finlandese a sostituirlo al volante della Ferrari, quando Schumacher senior si ritirò (poi tornò per guidare la Mercedes pre-dominio). Al primo colpo, peraltro, Raikkonen vinse un clamoroso titolo mondiale, l’unico della sua carriera: sembrava una lotta riservata alle due McLaren di Alonso e Lewis Hamilton, ma i dissidi interni portarono i due piloti a togliersi punti a vicenda in condizioni anche rocambolesche finchè, all’ultima gara, il finlandese li beffò entrambi. Sono passati 13 anni e ancora oggi quello rimane l’ultimo titolo piloti vinto dalla Ferrari: Mick Schumacher esordirebbe al volante dell’Alfa Romeo ma il richiamo del destino ci sarebbe comunque tutto…

© RIPRODUZIONE RISERVATA