MIHAJLOVIC: “GOVERNO ALLA C* DI CANE”/ Il tecnico del Bologna attacca i DPCM

- Fabio Belli

Mihajlovic: “Governo alla C* di cane”. Il tecnico del Bologna attacca i DPCM: “Restare lucidi e fare cose con una logica, non prendiamo esempio dal Governo”.

mihajlovic conferenza bologna 640x300
Sinisa Mihajlovic, diretta conferenza stampa

Sinisa Mihajlovic lancia una bordata sul Governo: “Restare lucidi e fare cose con una logica, non prendiamo esempio dal governo che fa decreti alla c… di cane“. Questa la frase pronunciata dall’allenatore alla vigilia della partita casalinga del Bologna contro il Cagliari. “Questo non dovevo dirlo ma l’ho detto, mi è venuto così“. Secondo Mihajlovic è stato dunque insoddisfacente il comportamento dell’esecutivo ora che l’emergenza coronavirus sta raggiungendo il suo picco in Italia, con i DPCM rivelatisi insufficienti per contrastare il contagio finora e lo spettro di un nuovo lockdown generale all’orizzonte. D’altronde l’allenatore serbo dei felsinei ha sempre avuto un’attenzione particolare per il mondo della politica, senza mai nascondere le sue simpatie di destra. In piena campagna elettorale per le Regionali di gennaio 2020, mostrò simpatia per Matteo Salvini e affermò di appoggiare la candidatura a presidente dell’Emilia Romagna di Lucia Borgonzoni. A vincere è stato invece il governatore di centro-sinistra uscente Bonaccini, con cui Mihajlovic ha sempre mantenuto comunque un rapporto cordiale, da tecnico della squadra del capoluogo di Regione.

MIHAJLOVIC: “GIOCATORI HANNO LA PAPPA PRONTA”

In vena di filosofeggiare, Sinisa Mihajlovic, nella conferenza stampa pre-Cagliari, ha parlato anche della condizione dei giovani calciatori, che spesso rischiano di ritrovarsi fuori dal mondo, nei privilegi da giovani milionari: “I giocatori devono aggiungere qualcosa – dice Mihajlovic -: concentrazione, personalità e soprattutto comunicazione, dobbiamo parlarci e farci coraggio in campo. Ai miei tempi in ritiro si giocava a carte e si scherzava tra di noi, oggi i ragazzi stanno solo sui social, e allora poi non gli viene naturale parlare in campo. Non è questione di età, ma di vissuto, io son cresciuto per strada, loro han avuto la pappa pronta, come i miei figli del resto, e allora in te quella malizia non c’è; devono crescere come uomini e cresceranno come calciatori”. Tornando alla questione politica, sicuramente le dichiarazioni di Mihajlovic faranno discutere in un momento in cui probabilmente il Governo sarà chiamato a imporre misure ancor più stringenti per mettere freno alla pandemia, più che mai dilagante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA