Milan, presentata la nuova maglia/ Ispirata alla città, strisce di varia grandezza

- Fabio Belli

Milan, la presentazione della nuova maglia. Le anticipazioni: cambiano le strisce, oggi si alza ufficialmente il sipario sulle nuove casacche rossonere.

Nuova maglia Milan anticipazione 640x300

MILAN, PRESENTATA LA NUOVA MAGLIA

La nuova maglia del Milan è stata presentata: sponsorizzata Puma, come si legge sul sito ufficiale del club è ispirata a energia, creatività e stile di Milano. Il motto è infatti “Move Like Milan”, ovvero muoversi con passione ed eleganza provando ad andare oltre il concetto di club di calcio. Per tradurre tutto questo in una maglia, il Milan ha pensato di inserire le classiche strisce verticali rossonere in varie larghezze – mantenendo ovviamente il design simmetrico; testimonial di questa divisa sono Zlatan Ibrahimovic, Franck Kessie e Theo Hernandez ma anche il capitano della squadra femminile, Valentina Giacinti. La quale si è detta entusiasta di poter indossare questa maglia in campo: “Amo il design moderno ma tradizionale, e il modo in cui è stato influenzato dalla città di Milano” ha detto. Le ha fatto eco Alessio Romagnoli, il capitano del Milan, che ha parlato di orgoglio nell’indossare giorno dopo giorno i colori rossoneri: “Puoi esattamente vedere da dove è stata presa l’ispirazione per il design delle strisce” il suo pensiero, con riferimento alla rappresentazione del nuovo skyline di Milano. (agg. di Claudio Franceschini)

MILAN, PRESENTAZIONE NUOVA MAGLIA

Appuntamento importante oggi in casa Milan: alle ore 10.00 il club rossonero alzerà infatti ufficialmente il sipario sulle nuove maglie da gioco per la stagione 2021/22. Appuntamento che sarà trasmesso in diretta su Milan TV, la televisione ufficiale del club rossonero con una madrina d’eccezione protagonista, Melissa Satta, che ha lei stessa annunciato, in un collegamento su Sky Sport nella giornata di lunedì, orario e data della presentazione. Dunque i tifosi rossoneri potranno scoprire il nuovo kit da gara nella speranza che possa essere da subito indossato nella nuova Champions League, visto che l’ultima netta vittoria in casa della Juventus ha aumentato le possibilità della squadra allenata da Stefano Pioli di essere ai nastri di partenza della principale competizione europea per club dopo 7 stagioni di assenza. Si è rinnovato il rapporto con la Puma come sponsor tecnico, con l’azienda tedesca che dunque si occuperà di vestire il Milan anche nella prossima stagione, così come Emirates continuerà ad essere il main sponsor del club, dopo che lo scorso anno il contratto è stato prolungato per tre anni seppur a cifre più contenute rispetto al precedente accordo. Come ogni anno però, pur mantenendo stile e tradizione legati alle strisce rossonere, ci saranno delle modifiche riguardo alle quali sono state avanzate già le prime indiscrezioni.

PRESENTAZIONE NUOVA MAGLIA MILAN, LE INDISCREZIONI

La presentazione della nuova maglia del Milan svelerà se le indiscrezioni che sono circolate nelle ultime settimane sui siti specializzati sono attendibili o meno. Sullo sfondo rosso della maglia la novità maggiore dovrebbe riguardare le strisce, che non saranno più omogenee per grandezza ed equidistanti, bensì di diverse dimensioni, più spesse al centro e via via più sottili all’esterno. Le maniche della nuova casacca milanista dovrebbero essere rosse mentre i lati e gli inserti inferiori sono di colore nero: le indiscrezioni circolate hanno seguito la nuova maglia del Manchester City come modello, essendo anche i Citizens serviti da Puma come sponsor tecnico. Un design moderno che riguarderà anche i calzettoni, neri con strisce orizzontali rosse che seguiranno lo stesso schema, quindi di spessore diverso e piazzate a distanze non uguali fra loro, mentre i classici pantaloncini neri (oppure bianchi a seconda degli avversari) seguiranno la linea della tradizione. Dunque, un pizzico di modernità in uno schema comunque canonico, con le maggiori e più fantasiose novità che come ogni anni saranno riservate alla seconda e alla terza maglia, che saranno presentate più avanti.



© RIPRODUZIONE RISERVATA