Milan, Red Bird vicino all’acquisto: offerti 1.3 mld di euro/ Si chiude a maggio?

- Davide Giancristofaro Alberti

Il Milan è ad un passo dall’acquisto da parte di Red Bird, fondo di investimento americano che ha presentato un’offerta da ben 1.3 miliardi di euro: tutti i dettagli

Milan dirigenti
Calciomercato - Dirigenza Milan: Scaroni, Gazidis, Massara, Pioli e Maldini (LaPresse, 2020)

Il Milan sembra sempre più vicino all’acquisto da parte di Red Bird. Nelle ultime ore, infatti, il fondo di investimento ha superato Investcorp, che nelle scorse settimane sembrava essere in vantaggio appunto nell’acquistare la società meneghina. Una notizia che è stata rilanciata dall’autorevole quotidiano Il Sole 24 Ore, e che giunge alla vigilia del match scudetto contro il Sassuolo, in programma domani al Mapei Stadium di Reggio Emilia. Red Bird, fondo americano fondato da Gerry Cardinale, avrebbe messo sul piatto circa 1.3 miliardi di euro per assicurarsi il Milan, e la proposta pare sia stata ben accolta da Elliott, attuale proprietario della società che fu di Silvio Berlusconi.

Tra l’altro lo stesso Fondo Usa resterebbe con tutti i suoi componenti in società con delle quote, di conseguenza il gruppo di Gazidis continuerebbe ad operare in casa Milan, con il proprio basilare apporto fornito negli ultimi anni. Stando a quanto segnalato dal quotidiano finanziario, la cifra potrebbe salire fino a 1.8 miliardi di euro attraverso una serie di meccanismi, una cifra che è stata poi confermata anche dall’agenzia Reuters, nonché da Bloomberg e dal Financial Times, tutte fonti decisamente autorevoli.

MILAN A RED BIRD, OPERAZIONE IN CHIUSURA: MALDINI, MASSARA E MONCADA RESTERANNO

A confermare ulteriormente l’indiscrezione, il fatto che in contemporanea Investcorp, fondo del Bahrein, ha deciso di fare un passo indietro, alzando bandiera bianca e ritirandosi quindi dalla corsa per l’acquisto del Milan. Elliott, una volta ricevuta l’offerta dall’Emirato, aveva di fatto temporeggiato, spiega ancora Il Sole 24 Ore, non convinto dell’offerta messa sul piatto, ritenuta non conferme e richieste e prospettive del club.

La chiusura dell’operazione, tornando a Red Bird, potrebbe giungere già entro la fine di questo mese, quindi nel giro dei prossimi giorni, e l’intenzione del fondo a stelle e strisce è quello di confermare il board dirigenziale meneghino che tanto ha fatto bene in questi ultimi anni composto da Maldini, Massara e Moncada. Anche Gazidis, attuale ad, ha grandi chance di rimanere al suo posto.







© RIPRODUZIONE RISERVATA