Milan-Uefa, accordo o sentenza?/ Torino scrive lettera all’Uefa per l’Europa League

- Dario D'Angelo

Tarda ad arrivare la soluzione al braccio di ferro tra Milan e Uefa, con un ricorso al Tas dagli esiti sempre più incerti e un’intesa che al momento non c’è…

calciomercato milan
Milan, Paolo Maldini (LaPresse, 2019)

Torino e Roma non vogliono aspettare l’accordo o sentenza dell’Uefa sul Milan, perché hanno urgenza di iniziare a lavorare per organizzare la loro prossima stagione. Il Corriere dello sport ha raccontato che il Torino ha preso una decisione particolare e cioè quella di scrivere una lettera di chiarimento all’Uefa sull’Europa League. Urbano Cairo vuole sapere qualcosa di preciso perché il 25 luglio si dovrebbe giocare la prima eventuale partita dei playoff, quindi tra meno di un mese, e per arrivare pronti a quell’appuntamento servirà scendere in campo già nei prossimi giorni per ricominciare il ritiro estivo. La sensazione però è che passerà ancora del tempo prima di poter capire quale sarà il futuro in Europa non solo del Milan, ma anche della Roma e del Torino. (agg. di Matteo Fantozzi)

ATTESA E CAOS PER ROMA E TORINO

Sta prendendo sempre più le sembianze di un rebus di difficile soluzione la questione tra Milan e Uefa, con una sentenza del Tas (il tribunale amministrativo di Losanna) che tarda ad arrivare complicando anche i piani di Roma e Torino, le due squadre che in caso di esclusione dall’Europa League dei rossoneri si vedrebbero catapultate per i giallorossi direttamente nella fase a gironi, per i granata ai preliminari del torneo europeo. Ma qual è la situazione attualmente? Il Milan non ha ancora deciso ufficialmente se ritirare il ricorso al Tas o trasformarlo in urgente? Nel primo caso dovrebbe accettare la sentenza che vede il club rossonero multato per il triennio 2014-2017 con lista UEFA ridotta a 21 giocatori; nel secondo entro un paio di settimane il tribunale di Losanna dovrebbe emettere la sentenza decisiva.

MILAN-UEFA, CAOS EUROPA LEAGUE

Nei giorni scorsi era filtrata più di un’indiscrezione rispetto al fatto che tra Milan e Uefa si fosse raggiunto un accordo a prescindere dal ricorso al Tas, che a quel punto non avrebbe avuto motivo di esistere. Secondo queste voci, il Milan avrebbe accettato l’esclusione dalle coppe europee per un anno, rinunciando di fatto alla partecipazione in Europa League, in cambio di più tempo per raggiungere l’obiettivo del pareggio di bilancio. Nel frattempo Roma e Torino stanno cercando di muoversi per come possono in attesa di capire come programmare la prossima stagione: il Toro ha inviato una lettera di chiarimenti a Nyon sulla situazione dei rossoneri. I giallorossi, notizia di oggi, hanno deciso di cancellare il ritiro estivo a Pinzolo con questa motivazione: “Dopo un confronto tra il nuovo allenatore Paulo Fonseca, la direzione sportiva e i dirigenti che compongono il management, è stata presa la decisione di posticipare l’inizio della preparazione estiva a causa dell’incertezza sulla data del primo impegno ufficiale della nuova stagione”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA