MILANO, PRENDE IN OSTAGGIO VIGILANTE IN DUOMO/ Video, trattativa e arresto egiziano

- Carmine Massimo Balsamo

Paura al Duomo di Milano, guardia giurata presa in ostaggio e minacciata con un coltello: arrestato 26enne egiziano dopo trattativa, il video

milano guardia giurata presa in ostaggio
Milano, Piazza Duomo (LaPresse, 2020)

E’ stato arrestato dopo una mediazione con un funzionario di polizia l’uomo 26enne egiziano, con regolare permesso di soggiorno, che nel primo pomeriggio odierno aveva preso in ostaggio una guardia giurata nel Duomo di Milano, minacciandola con un coltello. L’ostaggio è stato liberato mentre il 26enne è stato condotto in questura, come spiega Tgcom24. Sono stati 8 lunghi momenti di vero panico, quelli vissuti intorno alle 13 di oggi quando l’uomo avvicinato dalla guardia giurata vicino all’altare, ha estratto un coltello e glielo ha puntato alla gola facendolo inginocchiare. L’intervento degli agenti di guardia è stato immediato e poco dopo è avvenuta la mediazione che dopo una breve trattativa ha portato il 26enne a lasciarsi arrestare. In merito all’identità dell’egiziano, le indagini della Digos riferiscono che si tratta di un uomo con regolare permesso di soggiorno emesso nel 2010 dalla questura di Savona ma il nome fornito non corrisponde a quello sul documento quindi ora gli potrebbero anche essere contestate le accuse di falso sulle generalità fornite. Nonostante un precedente per tentata rapina impropria, non avrebbe alcun legame con il terrorismo. (Aggiornamento di Emanuela Longo)

ERRORE IN DUOMO: ARRESTATO NORDAFRICANO

Attimi di paura oggi, mercoledì 12 agosto 2020, in Duomo a Milano: guardia giurata presa in ostaggio da un cittadino nordafricano e minacciata con un coltello. L’attacco è avvenuto nella cattedrale poco dopo le ore 13.00, ma fortunatamente non ci sono feriti: l’aggressore è stato disarmato dalle forze dell’ordine e portato in Questura. Milano Today evidenzia che sono in corso accertamenti sull’identità del nordafricano, nonché sulle motivazioni del gesto.

Secondo una primissima ricostruzione, l’aggressione è avvenuta nel corso di un normale controllo di polizia: l’immigrato era seduto sugli scalini di fronte alla Cattedrale e, dopo la richiesta di documenti da parte degli agenti, è scappato verso l’ingresso. Dopo aver spinto la guardia giurata, ha estratto un coltello con una lama di 10 centimetri ed ha costretto il vigilante ad inginocchiarsi. Sul posto sono giunti anche un funzionario della questura e detective della squadra mobile: nel corso della trattativa, il nordafricano si è distratto un attimo ed è stato neutralizzato prontamente.

PAURA IN PIAZZA DUOMO A MILANO: GUARDIA GIURATA PRESA IN OSTAGGIO

Attesi aggiornamenti nel corso delle prossime ore sulle motivazioni del gesto e sull’identità dell’aggressore, che dovrebbe essere un cittadino egiziano. Sull’episodio è intervenuto il vicesindaco di Milano, Anna Scavuzzo: «Plauso e ringraziamento per gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato Milano Centro per il tempestivo ed efficace intervento che ha permesso loro, in una manciata di minuti, di raggiungere, fermare e disarmare un uomo che era scappato all’interno della Cattedrale per eludere un controllo». L’assessore alla sicurezza ha poi aggiunto, come riporta Milano Today: «Grazie a loro nessuno si è fatto male e la situazione è stata subito riportata alla normalità. Ora rimane da capire l’identità del soggetto, il suo stato di salute e i motivi per cui tentava la fuga in modo violento e aggressivo».



© RIPRODUZIONE RISERVATA