Milano, incendio in palazzina: 50 evacuati/ 2 bimbi intossicati: indagini in corso

Milano, incendio in una palazzina di via Della Torre: due bambini in ospedale. Altro rogo in zona Naviglia: ferita una donna.

cinisi incendio pizzeria giovanni impastato
Immagine di repertorio (Youtube, 2019)

Milano, incendio in una palazzina di via Della Torre: evacuate 50 persone, 2 bambini in ospedale per intossicazione. Paura nella serata di ieri, giovedì 7 novembre 2019, in zona Quarto Oggiaro: le fiamme hanno avvolto varie parti del condominio – sito al civico 5 – attorno alle ore 20.30. Come riportano i colleghi di Milano Today, sul posto sono immediatamente giunti i Vigili del Fuoco del comando provinciale di Milano e i sanitari del 118: la centrale operativa dell’Azienda regionale emergenza urgenza ha reso noto che non ci sono feriti gravi. Oltre ai due bimbi intossicati, accompagnati al Buzzi, sono state trasportate in ospedale altre due persone per aver inalato il fumo. In corso le indagini delle forze dell’ordine per accertare la dinamica dei fatti e individuare eventuali responsabilità: resta da capire il motivo che ha originato il rogo.

MILANO, INCENDIO POMERIGGIO: SECONDO ROGO NEL GIRO DI POCHE ORE

Polizia e carabinieri sono accorse in aiuto ai vigili del fuoco per sedare l’incendio e far evacuare l’edificio: Milano Today evidenzia che i residenti sono stati accompagnati in strada per facilitare le operazioni spegnimento delle fiamme. Quello di via Della Torre non è l’unico rogo che ha colpito Milano nella giornata di ieri: attorno alle ore 17.00, infatti, è stato registrato un incendio in una casa di via Morimondo, zona Navigli. Sul posto i vigili del fuoco: i condomini sono stati fatti evacuare per permettere le operazioni di messa in sicurezza. Sky Tg 24 evidenzia che una donna è rimasta ustionata nel rogo: le sue condizioni sono serie secondo i paramedici del 118, giunti sul posto per prestare i primi soccorsi. Anche in questo caso non sono note le cause del rogo. Attesi aggiornamenti nel corso delle prossime ore.



© RIPRODUZIONE RISERVATA