Milano Sud “invasa” da puzza nauseante/ Cos’è successo? Mistero risolto dopo proteste

- Silvana Palazzo

Milano Sud “invasa” da una puzza nauseante negli ultimi giorni. Cos’è successo? Tante proteste e segnalazioni, poi il mistero è stato risolto: ecco le cause

vittorio demicheli
Milano (LaPresse)

Milano Sud “invasa” da una puzza nauseante. Cos’è successo? È quel che si stanno chiedendo molti residenti degli appartamenti dei quartieri sud di Milano, dalla Barona a Gratosoglio, fin oltre l’hinterland da Assago a San Donato. Lo rivela il Fatto Quotidiano, spiegando che in quella zona c’è un olezzo putrescente e insopportabile che si fa sentire in maniera persistenze. Sui gruppi social i cittadini si sono fatti sentire, le proteste sono seguite via mail, così come ci sono state chiamate agli amministratori pubblici competenti. Ma tutto ciò non è servito a nulla, perché questa storia andrebbe avanti da giorni. Ora però interviene il Comune di Corsico con un comunicato ufficiale che placa almeno gli animi.

Nella nota si precisa che l’assessora all’ambiente Chiara Silvestrini, «in seguito ai forti odori che si sentono nell’aria», ha approfondito la questione con l’agronomo del Parco Agricolo sud Milano per scoprire cos’è successo. Il mistero è stato così risolto in breve tempo, perché si è scoperto cos’è successo.

PUZZA NAUSEANTE A MILANO SUD: ECCO LE CAUSE

L’assessora all’ambiente del Comune di Corsico, Chiara Silvestrini, ha spiegato che l’agronomo del Parco Agricolo sud Milano le ha riferito che la puzza nauseante avvertita nei quartieri sud di Milano è dovuta allo «spargimento dei liquami» che avviene in questo periodo «in preparazione della semina primaverile dei campi». L’agronomo, inoltre, ha specificato che questa non è una attività che sta svolgendo in maniera diretta l’istituzione che tutela il Parco Sud. Ma ha anche assicurato che quel forte odore dovrebbe attenuarsi nei prossimi giorni. L’esponente del Comune di Corsico ha però precisato che se la puzza nauseante non dovesse attenuarsi come previsto, «si interverrà affinché le autorità preposte eseguano dei controlli mirati». Dunque, il problema non è stato risolto, ma almeno si è capito a cosa è dovuto. Ora però i residenti delle zone sud di Milano sperano che la puzza passi presto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA